Traguardo storico: i Giochi Olimpici festeggiano 120 anni

Pubblicato il autore: Enrico Muntoni Segui

atene-olimpiadi
Oggi, 6 aprile 2016, si festeggiano i 120 anni della prima cerimonia d’apertura dei primi Giochi Olimpici. Per l’esattezza, il 6 aprile 1896 verso le 13 partiva la cerimonia d’apertura di quella che e’ considerata ufficialmente la prima manifestazione moderna che raggruppa tanti tipi di sport. Da quella prima edizione sono cambiate una miriade di cose. Allora si trattava di un evento ancora in rodaggio, con tanti difetti. Dalla preparazione degli atleti dal punto di vista fisico, alla cura degli stadi sia per gli spettatori che per gli atleti , fino alla sicurezza. Insomma, quella dei Giochi Olimpici fu una grande sfida che fu vinta nel tempo grazie all’esperienza delle passate edizione, all’evoluzione della tecnologia e delle competenze di tutti. La nascita delle Olimpiadi moderne si vede al congresso olimpico del 1894.             Le 13 nazioni rappresentate da almeno un club furono: Australia, Belgio, Boemia, Francia, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Spagna, Svezia e Ungheria.                                                    Due commissioni lavorarono in questo congresso; la prima discuteva sulla rinascita dei giochi olimpici e la seconda sulla frontiera tra dilettantismo e professionismo. Michel Gondinet, del “Racing Club de France”, fu il presidente di quest’ultima commissione, mentre Demetrius Vikelas presiedeva la prima. Si stabilì che i giochi olimpici seguissero una periodicità di quattro anni, decidendo di assegnare l’edizione dei 1900, lo stesso anno dell’Esposizione universale.                                                                                                Il motto « Citius, Altius, Fortius » (“Più veloce!, più in alto!, più forte!”), ideato da Henri Didon, venne adottato come motto olimpico.                                                                                                                                Pierre de Coubertin pronunciò, il 23 giugno, il discorso di chiusura, nel quale annunciò l’organizzazione ad Atene dei Giochi delle I Olimpiade e la nascita del CIO, chiamato all’epoca Comitato Internazionale dei Giochi Olimpici (“Comité international des Jeux olympiques (CIJO)” in francese. Questo comitato comprendeva 13 paesi membri; l’Italia era una di questi ed era rappresentata dal conte napoletano Mario Lucchesi-Palli e del duca Riccardo Carafa d’Andria. La presidenza del comitato andò a Demetrius Vikelas.
Oggi siamo arrivati alla trentesima edizione, e ci avviamo verso la trentunesima a Rio de Janeiro. L’Italia, dove ha avuto il piacere di ospitare le Olimpiadi nel 1960 a Roma, si e’ candidata ufficialmente per il 2024 e secondo gli esperti sembra una delle candidate potenziali per portarsi a casa la sua seconda storica Olimpiade. Staremo a vedere, ma intanto vediamo alcune immagini dei primi Giochi Olimpici:

potrebbe interessarti ancheEuropei di nuoto : a Glasgow domina la Russia nell’ultima giornata.L’Italia si congeda con 5 medaglie: 1 oro, 3argenti e 1 bronzo.Quadarella concede il bis.

potrebbe interessarti ancheEuronuoto: Glasgow consacra la Carraro nei 100 rana femminili, Pellegrini beffata

notizie sul temaNuoto:Europei di Glasgow in vasca corta.Le azzurre sono donne meravigliose, dalla Quadarella alla Pellegrini passando per la Pilato e la Carraro,finendo con la Caramignoli,senza dimenticare la Cusinato e tutte le altre,il futuro è assicurato.WWE: tutto quello che c’è da sapere sulle Survivor Series 2019Mondiali beach soccer, Italia in finale: dove vedere il match oggi 1 dicembre
  •   
  •  
  •  
  •