Baseball, Marco Mazzieri non è più il tecnico della Nazionale italiana

Pubblicato il autore: Andrea Bellini Segui

Baseball Mazzieri

Marco Mazzieri non sarà più il tecnico della Nazionale italiana di baseball: è stato lui stesso a comunicarlo dopo che gli Azzurri sono stati eliminati dalla World Baseball Classic nello spareggio contro il Venezuela giocato lo scorso lunedì 13 marzo.

Mazzieri:”Decisione indipendente dal risultato della World Baseball Classic”

Le dichiarazioni di Mazzieri, raccolte da gazzetta.it, ci fanno capire come la decisione non è stata una conseguenza diretta dell’eliminazione dalla competizione; anzi, è stato lui stesso a sottolineare fin da subito come le decisione era già stata presa: al di là del risultato, la sua avventura alla guida della Nazionale italiana si sarebbe chiusa, e così è stato. D’altronde il c.t. nativo di Grosseto ha scritto pagine memorabili in questo sport nei dieci anni in cui è stato alla guida tecnica della Nazionale: infatti, per ben due volte ha conquistato la vetta d’Europa, prima nel 2010 in Germania e poi nell’edizione successiva, due anni più tardi, in Olanda, battendo, così come nel 2010, proprio i padroni di casa; il titolo del 2012 ha rappresentato, inoltre, il decimo titolo europeo conquistato dalla Nazionale Italiana, un grande traguardo raggiunto da un grande selezionatore. Ma Mazzieri non si è limitato a questo: infatti sotto la sua guida tecnica l’Italia ha raggiunto la terza posizione, e quindi la medaglia di bronzo, nella Coppa Intercontinentale di Taiwan ancora nel 2010, nonché il secondo turno nel corso del World Baseball Classic del 2013, traguardo che è sfuggito di un soffio, appunto, nell’edizione in corso attualmente. Infine, per concludere la rassegna dei risultati degni di nota di questo decennio sotto la guida di Mazzieri, ci sono da sottolineare lo storico successo contro gli Stati Uniti nel lontano 2007, a poco più di un mese dal suo insediamento, e l’altrettanto prestigiosa affermazione nel test disputato lo scorso 8 marzo contro i vincitori dell’ultima World Series, ovvero i Chicago Cubs.

Mazzieri allontana le malelingue:”Non hanno influito i rapporti con il Presidente della FIBS”

Nelle sue dichiarazioni, inoltre, l’ormai ex tecnico ha voluto precisare che la sua decisione non deriva dai presunti cattivi rapporti con il neo-presidente della FIBS Andrea Marcon, alla guida della Federazione dallo scorso novembre; anzi, lo stesso presidente si è mostrato vicino al tecnico, tentando di persuaderlo a rimanere alla guida della Nazionale, data la professionalità dimostrata da Mazzieri, contornata anche dagli ottimi risultati ottenuti. Infine, come era prevedibile, un pensiero a quello che sarebbe potuto essere ma non è stato nel World Classic ancora in corso: Mazzieri ha espresso infatti tutto il suo dispiacere e disappunto per non essere riuscito a raggiungere nuovamente, così come nel 2013, il secondo turno. Come da lui stesso sottolineato, infatti, lo spareggio era cosa da evitare assolutamente, e per fare ciò sarebbe dovuta arrivata la vittoria nel primo confronto con il Venezuela; invece, in quell’occasione, nella partita che si è giocata sabato 11, i sudamericani hanno avuto la meglio con un beffardo 11-10 subito all’extra inning. Un piccolo errore che è, però, costata, col sennò di poi, l’eliminazione, ma Mazzieri ha voluto evidenziare la grande prestazione della sua Nazionale, il cui futuro, dopo le dimissioni, sarà tutto da scoprire.

  •   
  •  
  •  
  •