UFC 211, Miocic e Jedrzecjzyk rimangono campioni, Edgar ferma Rodriguez

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso
UFC 211

UFC 211


UFC 211: ecco l’analisi dei match della main card

UFC 211. La scorsa notte è andato in scena UFC 211 dall’ American Airlines Arena di Dallas in Texas. Durante la notte, la UFC ha presentato al suo pubblico uno show di medio livello con match di buona qualità. Nella main card, grande prestazione di Frankie Edgar che è riuscito a fermare Yair Rodriguez, giovane star dei pesi piuma, con il suo repertorio: il wrestling. Edgar ha contenuto la tecnica di calci di Rodriguez e ha colpito duramente Rodriguez in diverse sequenze di ground and pound. Prima del terzo round, i dottori hanno deciso di interrompere la sfida per il grosso ematoma sotto l’occhio sinistro di Yair (ecco qui la foto).

Nella categoria dei pesi welter, Demian Maia è riuscito a battere Jorge Masvidal nonostante gli sfavori dei pronostici alla vigilia. Il match si è diviso su due fasi: a terra e nel stand up. Nel stand up, Masvidal ha mostrato la propria superiorità tecnica con diversi high kick e con un buon striking. Maia, invece, ha cercato più e più volte, nelle sequenza a terra, di sottomettere Masvidal non riuscendoci. Nonostante ciò, però. è riuscito a controllare in questa maniera diverse fasi del match. Un match molto close (equilibrato). Con questa vittoria, Demian Maia, come confermato anche da Dana White, affronterà nel prossimo futuro l’attuale campione dei pesi welter, Tyron Woodley.

I due main event dello show prevedevano due sfide titolate: pesi paglia femminili e pesi massimi maschili, i due estremi delle categorie UFC. Joanna Jędrzejczyk ha difeso il titolo contro Jessica Andrade in una prestazione maestosa mettendo in scena una prova di assoluto livello. La polacca ha dominato tutti i round lasciano pochi momenti di controllo alla brasiliana. Questa prova conferma ancora una volta la grandezza di questa atleta, una delle atlete pound for pound migliori nel globo. Nel main event, Stipe Miocic ha affrontato Junior Dos Santos, ex campione. La prova di Miocic più che essere una vera e propria difesa titolata è apparsa come una prova delle proprie migliorie dal loro precedente match, nel lontano 2013. Miocic ha controllato il primo minuto di match per poi disinnescare Dos Santos con un destro molto duro. Il brasiliano, caduto a terra, ha cercato di difendersi e dopo qualche secondo, l’arbitro Herb Dean ha messo fine alla contesa. Miocic dimostra di essere un campione di assoluto spessore e all’orizzonte sembrano esserci poco atleti in grado di insidiare il proprio dominio nei massimi. Da segnalar, nella preliminary card, lo show stealer tra Eddie Alvarez e Dustin Poirier finito per no-contest dopo una ginocchiata illegale involontaria da parte di Eddie. I due probabilmente si riaffronteranno.

UFC 211, ecco i risultati della card

UFC Heavyweight Championship: Stipe Miocic (c) batte Junior Dos Santos per TKO al round 1 e rimane campione UFC dei pesi massimi
UFC Stravweight Championship: Joanna Jędrzejczyk (c) batte Jessica Andrade per decisione unanime e rimane campionessa UFC dei pesi paglia
Welterweight Bout: Demian Maia batte Jorge Masvidal per split decision
Featherweight Bout: Frankie Edgar batte Yair Rodriguez per TKO (stop dell’arbitro) per un vistoso ematoma all’occhio sinistro di Rodriguez
Middleweight bout: David Branch batte Krzysztof Jotko per split decision

 

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •  
Tags: