Ginnastica Artistica, Elisa Iorio è la nuova campionessa italiana!

Pubblicato il autore: Alessia Lunghi

Elisa Iorio

Le Junior stupiscono ed Elisa Iorio è la nuova campionessa italiana!

Lo scorso weekend, al PalaEvangelisti di Perugia, si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti di ginnastica artistica e trampolino elastico e, per quanto riguarda la ginnastica artistica femminile, sono state le junior a dominare la classifica. Sul podio, infatti, sono salite tre ”piccole ginnaste” allenate da Enrico Casella (attuale direttore tecnico nazionale) e Marco Campodonico.
Elisa Iorio (Panaro Modena) si è proclamata campionessa italiana 2017 con un punteggio totale di 54,400, ottenuto grazie alle ottime prestazioni che ha portato a termine su tutti e quattro gli attrezzi. Secondo posto per Asia D’Amato (Brixia) che conclude la gara in maniera eccellente ed ottiene un punteggio di 54,350 che la porta  a sfiorare il primo gradino del podio; è terza la sorella Alice D’Amato (Brixia) con 53,900.
Seguono Martina Basile (Olos Gym 2000) con 53,350 e la neosenior Sara Berardinelli (Adesso Sport) con 52,650.
Sydney Saturnino (Ginnastica Artistica Lissonese)  riesce a farsi valere e si piazza così all’ottavo posto, spiccando in particolar modo alla trave, dove porta a termine un buon esercizio che merita un punteggio di 13,750.
Giorgia Villa (Brixia), reduce da un infortunio subito durante il trofeo internazionale di Jesolo, rientra in campo gara con le sue amate parallele e con una prestazione veramente ottima riesce tranquillamente a guadagnarsi la finale.
Per le senior la gara è risultata invece meno soddisfacente. Elisa Meneghini (Centro Sportivo Esercito), che inizialmente avrebbe dovuto gareggiare su tutti e quattro gli attrezzi, a causa di un risentimento fisico è stata costretta a rinunciare al corpo libero e ha gareggiato così solamente su tre attrezzi, cadendo però a trave e parallele.
Enus Mariani (Pro Lissone Ginnastica) ha fatto il suo rientro in campo gara ( gareggiando anche lei su tre attrezzi e non più su tutti e quattro com’era inizialmente previsto ) e, nonostante qualche imprecisione ed una caduta alle parallele, è riuscita a qualificarsi per la finale alla trave e a coinvolgere il pubblico con le sue linee perfette e la sua strepitosa eleganza.
Carlotta Ferlito (Centro Sportivo Esercito) è rientrata gareggiando solamente su due attrezzi: corpo libero, con il quale è riuscita ad ottenere un posto in finale, e trave, dove ha commesso qualche errore di troppo.
Anche Erika Fasana (Centro Sportivo Esercito) ha fatto il suo rientro in campo gara dopo più di un anno, competendo solamente alle parallele, dove ha svolto un buon esercizio che le ha permesso di conquistarsi la finale.
Discorso diverso per Lara Mori (Centro Sportivo Esercito) che ha gareggiato su tutti e quattro gli attrezzi  ed è rimasta costante per quasi tutta la gara. Ha peccato solamente alla trave, ma per il resto si è fatta valere e ha dimostrato di essere pronta per i mondiali che si terranno ad ottobre a Montreal (Canada).
Sappiamo che c’è ancora tanto da lavorare, ma per il momento non resta altro che aspettare l’ultima tappa di serie A che si svolgerà il 16 settembre ad Eboli per sapere chi sarà in grado di conquistare un posto per i mondiali di Montreal.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •