Lara Mori e Stefania Bucci, un lavoro di squadra che ha portato a grandi risultati!

Pubblicato il autore: Alessia Lunghi Segui

Lara Mori e Stefania Bucci

La scorsa settimana si sono tenuti, a Montreal (Canada), i Campionati Mondiali individuali di ginnastica artistica che, per la nazionale femminile italiana, hanno visto protagoniste Vanessa Ferrari, Sara Berardinelli, Desirèe Carofiglio e Lara Mori che tornerà sicuramente in Italia con una grande soddisfazione.

La ”piccola” ginnasta italiana Lara Mori, classe 1998, allenata da Stefania Bucci a Montevarchi, si è conquistata questo mondiale nel vero senso della parola. Dopo la delusione della mancata convocazione delle Olimpiadi di Rio 2016, che ha rappresentato un duro colpo per Lara, la ginnasta toscana, invece di arrendersi e seguire altri interessi, si è rialzata più forte di prima e con la sua famosa determinazione e passione verso questo sport e soprattutto con il suo costante lavoro è stata la prima ginnasta italiana ad ottenere la convocazione sicura a questi Mondiali.
Durante l’anno Lara ha lavorato sodo ed ha mostrato in diverse occasioni un lavoro costante e una crescita continua che l’hanno portata ad ottenere ottime prestazioni in diverse competizioni, compresi questi campionati del mondo che l’hanno vista partecipe in diverse giornate di gara.
Ai mondiali Lara è stata l’unica ginnasta italiana a presentare tutti e 4 gli attrezzi e durante le qualificazioni è riuscita a conquistare ben due finali: la finale AA ( All Around ) e la finale al corpo libero insieme alla storica e famosa Vanessa Ferrari.

Lara Mori

Lara si è qualificata per la finale AA con il diciannovesimo posto in classifica che nella finale è riuscita a migliorare di ben sette posizioni grazie ad un punteggio totale di 52.165 che l’ha portata a conquistare il dodicesimo posto nella classifica mondiale.
Per la finale al corpo libero, Lara si può ritenere ancor più soddisfatta perché ha eseguito un buonissimo esercizio, ottenendo così il sesto posto in classifica, ma soprattutto perché è riuscita a conquistare una finale che  nemmeno lei credeva possibile e che le ha regalato sicuramente tantissime emozioni.
Per quanto riguarda Vanessa Ferrari invece, la ginnasta bresciana allenata da Enrico Casella ( attuale DTNF) ha purtroppo dovuto dire addio alla finale al corpo libero subito dopo la seconda diagonale, durante la quale si è infortunata ad un tendine.
Questo di Montreal, seppur sia stato un mondiale ricco di ”sorprese” e purtroppo anche di infortuni, per noi italiani è stato sicuramente emozionante e in particolar modo lo è stato per Lara e la sua allenatrice Stefania che ha gareggiato lei stessa in quel palazzetto alle Olimpiadi di Montreal del 1976 e ritornarci dopo ben 41 anni, non più come ginnasta, ma come allenatrice, è stata sicuramente una grande emozione e soprattutto una grande soddisfazione.
Lara è una ginnasta da definire ”guerriera”, caratterizzata da una forte passione, determinazione e costanza che in tutti questi anni ha sempre lavorato con grande impegno e sacrificio e se oggi è arrivata a raggiungere grandi traguardi è grazie allo straordinario lavoro che negli anni ha portato avanti con Stefania sempre al suo fianco, che l’ha guidata e cresciuta in ogni momento della sua vita. L’umiltà è un’altra qualità che caratterizza questa ragazza che, insieme alla sua disponibilità e simpatia verso gli altri, la rendono una persona vera, proprio come la sua allenatrice.
Lara Mori ha quindi dimostrato, ancora una volta, di saper fare grandi cose e in questo momento non resta altro che essere orgogliosi e soddisfatti di lei e aspettare solamente che continui a stupirci, emozionarci e dimostrarci che ginnasta e soprattutto PERSONA  è.

Lara stessa, condivide sui social la sua soddisfazione con un post in cui scrive: << Non trovo neanche le parole per descrivere come mi sento in questo momento, come finalmente mi sento soddisfatta di me stessa, sento che tutto il brutto che ho passato è stato buttato via in un secondo.. finalmente i sacrifici sono stati ripagati !! Mio fratello oggi mi ha mandato questo messaggio ”Fai vedere al mondo che vuol dire ricevere pugni in faccia una vita intera e saperli però tirare più forte dopo esserti sempre rialzata!”… non aggiungo altro !! Solo grazie a tutti coloro che mi sono stati vicini nei momenti difficili… ”non smetterò mai di sognare” !! >>

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •