Pallanuoto: 2° turno dei campionati A1

Pubblicato il autore: Marianna Grazi Segui


Dopo aver aperto le danze la scorsa settimana tornano in acqua i protagonisti della pallanuoto italiana, maschile e femminile. La seconda giornata vede passare indenni le prime tre classificate dello scorso anno nel campionato maschile, tra le donne l’unica squadra a pieni punti è l’NC Milano, mentre riposa L’Ekipe Orizzonte.

Risultati 2° giornata campionato maschile
RN Savona-Lazio Nuoto 15-8
AN Brescia-CC Ortigia 12-5
Bogliasco Bene-Acquachiara ATI 2000 17-6
Pallanuoto Trieste-Seleco Nuoto CT 9-9 (trasmessa live su WP Channel)
RN Florentia-Banco Bpm Sport Management 8-13
Reale Mutua Torino 81 Iren-Pro Recco 3-12
CN Posillipo-CC Napoli 6-6

Passano a pieni punti, senza sorprese, le prime tre classificate dello scorso anno: l’AN Brescia batte in casa il CC Ortigia, forte delle 4 reti di Manzi e delle 3 di Rizzo, riscattandosi del ko in Champions League subito mercoledì scorso; normale amministrazione anche per il Banco Bpm Sport Management che supera in trasferta la RN Florentia, con i fiorentinini che ci provano fino all’inizio del secondo tempo, per poi subire il break di 5 a 0 firmato dalla tripletta di Figlioli e dai gol di Fondelli e Petkovic che porterà alla vittoria dei mastini; nessun problema infine per i Campioni d’Italia della Pro Recco, che demolisce le difese della Reale Mutua Torino 81 Iren con 12 reti, portandosi in 15 minuti sull’8-1 e blindando il risultato gestendo facilmente la partita. Le intenzioni della Pro Recco sono chiare, a caccia del tredicesimo scudetto consecutivo nonché 32° nella loro storia, ma Brescia e Banco Bpm Sport Management non si arrendono facilmente, ed entrambe daranno battaglia in vista del 99° scudetto.
Finisce in parità il derby campano tra CN Posillipo e CC Napoli, in una partita che ha visto ribattuto colpo su colpo fino a 40” dalla fine, con il gol di Ramirez Cancellor che agguanta il pareggio per i Canottieri chiudendo la partita. Altro pareggio quello tra Pallanuoto Trieste e Seleco Nuoto, partita trasmessa in diretta sul canale dedicato WP Channel: lo spettacolo non è mancato, così come i rimpianti dei triestini, avanti 8-5 a meno di due minuti dal termine del terzo time; poi le 4 reti consecutive dei siciliani sembrano ribaltare la partita, ma ci pensa il giovanissimo Mezzarobba(non ha ancora 18 anni) a siglare il gol del pareggio finale. Vittorie facili quelle della RN Savona e del Bogliasco Bene contro, rispettivamente, la Lazio Nuoto e l’Acquachiara ATI 2000: per i savonesi lo strappo definitivo si compie nel corso del secondo tempo, con il parziale di 6-2 che spegne le speranze dei bianco celesti, incapaci poi di rientrare efficacemente in gioco; Bogliasco Bene premiato anche in difesa, riuscendo a difendersi nelle numerose inferiorità numeriche subite, ben 16.

Risultati 2° giornata campionato femminile
Cosenza Pallanuoto-Plebiscito PD 5-12
Waterpolo Messina-Rapallo Pallanuoto 5-7 trasmessa live su WP Channel
RN Florentia-NC Milano 7-8
Bogliasco Bene-SIS Roma 11-11 
riposava L’Ekipe Orizzonte

Sono tre le vittorie esterne nel secondo turno al femminile: la Plebiscito PD, campionesse italiane in carica, mettono al sicuro il risultato già nel secondo tempo (8-2) e chiudono la partita con ben 7 gol di scarto sul Cosenza. La Rapallo Pallanuoto espugna in diretta WP Channel la Waterpolo Messina, in una partita combattuta punto a punto per 3 time su 4, finché Marcialis mette a segno una doppietta e porta a casa la vittoria per le liguri. Vince fuori anche Milano, che per una sola rete vince sulle agguerrite giocatrici della RN Florentia, forti dell’argento olimpico Cotti che mette a segno una tripletta, ma che non basta a portarsi a casa i 3 punti. Un rigore realizzato e il gol della Crevier sanciscono il risultato finale per le ragazza di coach Di Blasio, sole in testa alla classifica a punteggio pieno. Infine pareggio spettacolare alla piscina comunale di Bogliasco: le padrone di casa e le ragazze del SIS Roma gestiscono rispettivamente i primi due tempi e i secondi due, nei quali le romane trovano anche il +2 di vantaggio ma peccano di presunzione e la partita finisce in un meritato 11 a 11.

  •   
  •  
  •  
  •