Ciclismo, Nibali: “Parteciperò al Tour de France 2018”

Pubblicato il autore: Gabriele Segui


Vincenzo Nibali
, corridore della Team Bahrain-Merida, in occasione della conferenza stampa tenuta in Croazia dal suo team ha annunciato che parteciperà al Tour de France del 2018. Lo Squalo di Messina, pur di partecipare alla Grande Boucle del prossimo anno, ha deciso di abortire la sua partecipazione al prossimo Giro d’Italia, nonostante per questa edizione gli organizzatori abbiano previsto lo svolgimento di tre tappe (Catania, Agrigento e Caltanissetta) nella terra di Nibali, la Sicilia. Il team Bahrain Merida sembrerebbe che abbia deciso di attribuire al lucano Domenico Pozzovivo il ruolo di capitano al Giro d’Italia, utilizzandolo poi al Tour de France come pedina fondamentale per cercare di guidare Vincenzo Nibali alla sua seconda vittoria, dopo quella ottenuta nel 2014, della Grande Boucle.

potrebbe interessarti ancheLa top 20 dei ciclisti più pagati. Stipendi da urlo per Froome e Sagan

Queste le parole del siciliano: “Il percorso del Tour è abbastanza nervoso rispetto alle precedenti edizioni, molto più adatto a corridori con le mie caratteristiche – spiega Nibali in ritiro con la sua squadra sull’isola croata di Hvar – E’ un tracciato che si adatta a corridori come Bardet e Pinot e ha prove a cronometro più brevi. E’ un percorso più vario. Ho sempre avuto in mente di partecipare al Giro nel mio primo anno con la squadra e al Tour nel secondo, poi il percorso della Grande Boucle mi ha dato una motivazione in più”.

potrebbe interessarti ancheVuelta 2018, le pagelle. Yates, Mas e Viviani sugli scudi, Aru e Quintana ancora deludenti. Incognita Nibali.

Infine nei giorni scorsi Nibali ha avuto modo di esprimere il suo pensiero su quanto accaduto al suo avversario Chris Froom, trovato positivo al controllo antidoping effettuato durante l’ultima Vuelta per un eccesso di salbutamolo (sostanza consentita nel limite dei parametri previsti, assunta da Froome per curare l’asma): “Certo per il ciclismo non è un grande giorno, come non lo è per lui. Sulla vicenda non entro nel merito, voglio aspettare correttamente le conclusioni”. Poi conclude con freddezza: “Se fosse confermata la sua positività, nessuno mi ridarebbe l’emozione di vincere di nuovo la Vuelta e salire sul gradino più alto sul podio di Madrid”.

notizie sul temaMondiali Ciclismo 2018, i favoriti. Vincenzo Nibali possibile outsider ?Vuelta 2018, tappa 17: Michael Woods vince sull’Alto de Bizkaia, Yates mantiene la maglia rossa. Nibali ci prova, Aru cadeVuelta 2018 tappa 12: Nibali attacca ma vince Geniez. Maglia rossa a Herrada che scalza Yates
  •   
  •  
  •  
  •