Judo.Risultati del Grand Slam di Parigi. Giappone al primo posto. Emozionante 90 kg.

Pubblicato il autore: NoemyCannata Segui

Judo. Il Grand Slam di Parigi si è concluso da due giorni e i nuovi e vecchi campioni sono tornati ad allenarsi prima dei prossimi tornei del World Judo Tour della Federazione Internazionale di Judo (IJF).
L’AccorsHotel di Parigi ha ospitato Sabato 10 e Domenica 11 Febbraio più di 15 mila spettatori da tutte le parti del mondo per supportare i quattrocento judoka in gara.
Un torneo tanto importante quanto doloroso per il nostro Fabio Basile, unico italiano in gara eliminato al primo combattimento dal mongolo Tsned-Ochir.

Ma passiamo ai risultati del Grand Slam di Parigi  e ai momenti più emozionanti del grande torneo appena concluso in ordine di categoria.

Femminili:

  • 48 kg: Bilodid Daria, 17 anni, Ukraina, scala la categoria mettendo al tappeto la campionessa mondiale in carica la Giapponese Tonaki Funa al combattimento della semi-finale, e poi la Koreana Kang Yujeong in finale con un Ippon a terra.
  • 52 kg: conferma la sua posizione la campionessa mondiale Uta Abe (Giappone) che nell’ultimo combattimento ha vinto contro la fortemente esultata dal pubblico francese, Buchard Amandine.
  • 57 kg: sul podio della categoria arriva al primo posto Deguchi Christa che regala al canada l’unico Oro della gara, battendo la giapponese Yoshida Tsukasa.
  • 63 kg: la medaglia d’Argento a Rio, Agbegnena Clarisse, Francese, conquista il gradino più alto del podio contro Tashiro Miku, giapponese che aveva vinto il combattimento per la finale contro la slovacca Trstenjak Tina, campionessa mondiale ed olimpica.
  • 70 kg: Un’altra finale mozzafiato quella che ha visto perdere un’altra campionessa mondiale: Arai Chizuru, Giapponese si è dovuta accontetare della medaglia d’argento lasciando l’oro a Conaway Sally (Gran Bretagna).
  • 78 kg: la Francia trionfa anche in questa categoria al primo e terzo posto grazie alle campionesse Tcheumeo Audrey e Hamada Shori.
  • +78 kg: dopo un lungo e stremante combattimento, la sud Koreana Kim Minjeong porta a casa la medaglia d’oro contro la cinese Wang Yan.

Maschili:

  • 60 kg: Sushime Toru dal Giappone, torna a prendere il suo primo posto nella categoria, dopo la lunga lista di medaglie d’Oro conquistate nel corso della sua carriera; lista spezzata dopo l’ultimo Grand Slam di Tokyo in cui il campione era arrivato al terzo posto. Ha battuto in finale Lutfillaev Sharafuddin (Uzbekistan) che invece la sua lunga lista di medaglie era colorata di Bronzo.
  • 66 kg: Oro per il campione mondiale sud Koreano An Baul. Secondo argento dopo Tokyo invece per Maruyama Joshiro.
  • 73 kg: grandi aspettative per Basile che in categoria si trovava con altrettanti campioni. Battuto al primo turno da Tsend-Ochir Tsogtbaatar alla fine arrivato in terza posizione a parimerito con An Changrim, sud koreano, campione del mondo. I due campioni hanno lasciato il primo ed il secondo posto rispettivamente a: Gjakova Akil (Kosovo) al suo primo oro da Grand Slam e al Georgiano Shavdatuashvili Lasha.
  • 81 kg: il campione mondiale olandese Dewit Frank porta a casa la medaglia di bronzo, il sud koreano Lee Seungsu conquista l’argento lasciando l’Oro a Fujiwara dal Giappone.
  • 90 kg: esempio di grande sportività ha offerto il combattimento finale di questa categoria. Non poteva che provenire dal Giappone, patria del judo, Mukai Shoikiro, che dopo aver causato l’infortunio del suo avversario Gvinashvili Beka, Georgiano, battuto per Ippon lo ha aiutato  a scendere dal tatami sul quale si erano appena battuti, senza nemmeno esultare per l’appena vinta medaglia d’Oro. Gesto che ha emozionato tutti gli spettatori presenti sugli spalti.
  • 100 kg: la finale di questa categoria sarebbe invece potuta essere una finale già vista se non fosse stato per l’infortunio di Cho Guham (Sud Korea) che non gli ha permesso di presentarsi al combattimento finale contro Michael Correl, Olandese che ha conuistato la medaglia d’oro “a tavolino“. I due atleti si erano infatti già incontrati alla finale del Grand Slam di Tokyo ed il risultato fu esattamente l’opposto.
  • +100: è Giapponese anche lui e dai Grand Slam torna sempre con medaglie d’Oro, è Kageura Kokoro.
  •   
  •  
  •  
  •