MMA, Francesco Nuzzi a SN: “La preparazione in vista di IFC 3 procede alla grande”

Pubblicato il autore: Luca Santoro Segui

Nuovo appuntamento per gli incontri con i più rappresentativi fighter di MMA di casa nostra: tocca a Francesco Nuzzi, lottatore tra i più giovani del nostro panorama.
Classe 1996, originario di Altamura, il peso gallo formatosi alla Wolf Temple è un altro dei prospetti da tenere d’occhio nel futuro: con un record personale di 5 vittorie (1 KO/TKO, 2 per Sottomissione, 1 per Decisione dei giudici) ed una sconfitta da pro, il lottatore tra i primi dieci della sua categoria in Italia è reduce da una striscia positiva di tre vittorie consecutive, tra cui la sfida in terra cinese contro Chengjin Wei alla Kung Fu World Cup e l’ultimo match, valido per l’Italian Fighting Championship 1, contro il moldavo adottato dal nostro Paese Petru Biclea (4-4).
Abituato a confrontarsi con avversari su terreni fuori casa, Berseker mescola l’impeto del suo nickname alla creatività espressa nell’ottagono, rappresentando così una delle promesse più interessanti sia della forte scuderia del promoter e talent scout Alex Dandi che del panorama di casa nostra, anche in virtù dell’impressionante esperienza accumulata nella carriera di un ragazzo poco più che ventenne.
Alla vigilia del prossimo match del 5 maggio al Teatro Principe di Milano, valido per IFC 3, contro Percy Herrera (6-3), lo abbiamo intervistato per fare il punto sulla preparazione ed affrontare altri argomenti.

Ciao Francesco, grazie per l’intervista. Partiamo dalla domanda d’obbligo: come procede la preparazione in vista del match di maggio? Che tappe seguirai nei tuoi allenamenti?

Ciao a voi, la preparazione per il 5 maggio procede alla grande!

Il tuo approccio al combattimento è molto strategico, in cui studi in prima persona le mosse del tuo avversario (laddove Herrera ha dichiarato a MMA Today che generalmente lascia questo compito al suo head coach), mentre in gabbia hai affermato di poterti lasciare andare anche all’istinto: come si possono bilanciare i due aspetti?

potrebbe interessarti ancheOlimpiadi Invernali 2026: Calgary rinuncia, Milano-Cortina in vantaggio su Stoccolma

Dietro ad ogni match c’é sempre una o più strategie, poi é normale che durante un match possa succedere che un fighter metta del suo per emergere.

Il tuo avversario nel prossimo IFC 3 ha detto di sentirsi completo sia nella fase di combattimento in piedi che in quella a terra. Hai avuto modo di studiarlo? Sei d’accordo?

A questo riguardo, penso solo che per essere un fighter di MMA sia d’obbligo diventare il più completo possibile.

Nel match precedente Biclea è parso un contendente coriaceo nonostante la qualità del tuo counterstriking. Quando un avversario fatica ad essere finalizzato e porta l’altro fighter ai punti si prova più frustrazione o è uno stimolo a migliorarsi, per avere così la meglio con il prossimo avversario senza passare dalla decisione dei giudici?

L’incontro con Biclea non é stato frustante, anzi é stato un test per capire dove potermi migliorare. Finire ai punti in certi casi può essere solo positivo per la propria crescita sportiva.

potrebbe interessarti ancheSupercoppa Volley femminile, Conegliano-Novara: un trofeo che vale tanto

Provieni da una realtà come la Wolf Temple che contribuisce a tenere alta la bandiera delle MMA al sud. Nonostante la popolarità in crescita di questa disciplina e il livello competitivo sempre più alto dei nostri fighter, secondo te manca ancora qualcosa per far sì che possa esserci la consacrazione definitiva delle arti marziali miste presso un pubblico più vasto qui in Italia?

Il discorso della popolarità di questo sport a livello di pubblico é ancora complicato per vari aspetti: quello più importante é che le MMA sono uno sport ancora giovane nel nostro paese e le persone che lo seguono sono solo praticanti e parenti dei fighters.

In prospettiva cosa ti aspetti dalla tua carriera? Il riconoscimento in una promotion all’estero oppure vivi la tua vita da fighter combattimento dopo combattimento?

Ora come ora sto pensando solo alla mia preparazione e al prossimo match del 5 maggio, poi si vedrà.

 

notizie sul temaBeach volley: il cammino di qualificazione per le Olimpiadi di Tokio 2020MLB, i Boston Red Sox vincono le World Series: battuti i Los Angeles Dodgers in cinque garePallanuoto, Champions League: tutti i match della Pro Recco in esclusiva su Sky
  •   
  •  
  •  
  •