Calcio a 5: sparisce la Luparense, ora è ufficiale

Pubblicato il autore: Luca Parigi Segui
VALENCIA, SPAIN - FEBRUARY 08: Official ball of the 2018 FIFA World Cup prior to the Copa de Rey semi-final second leg match between Valencia and Barcelona on February 8, 2018 in Valencia, Spain. (Photo by Manuel Queimadelos Alonso/Getty Images)

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La Luparense, squadra top del futsal italiano, chiude i battenti. La compagine di San Martino di Lupari, in provincia di Padova, sparisce dal massimo campionato di calcio a 5 in seguito a un annuncio diramato del presidente Stefano Zarattini. La notizia ha provocato un vero e proprio scossone tra tifosi, appassionati e addetti ai lavori del calcio da sala. La Luparense, infatti, vanta un corposo palmares nel quale spiccano 6 scudetti, 6 Supercoppe italiane, 3 Coppe Italia ed una Coppa Italia di Serie B. Dietro alla decisione sembra esserci la decisione di potenziare la presenza dei lupi nel calcio a 11. La Luparense infatti ha anche una squadra che milita nel campionato di Eccellenza e il sogno è quello di arrivare alla Serie D.

potrebbe interessarti ancheFrancesco Molinari vince l’ Open Championship 2018 di Golf. La classifica finale, che trionfo per l’azzurro

Luparense, 23 anni di storia del calcio a 5 italiano

Il calcio a 5 italiano perde la sua squadra più titolata. Quella della Luparense nel futsal italiano è una storia lunga quasi un quarto di secolo; si va dal 23 settembre 1996, data di debutto in Coppa Veneto a Mestre, all’11 giugno 2018, data della finale scudetto contro la compagine dell’Acqua & Sapone. In questi anni, inoltre, la squadra veneta si è cimentata in grandi match internazionali in Spagna, Grecia, Russia e Portogallo. Parlano i numeri: 791 gare ufficiali disputate per un ruolino che indica 487 vittorie, 132 pareggi e 172 sconfitte. Il team patavino, inoltre, è sceso in sala in 30 finali e ha segnato la bellezza di 3.700 reti. I successi della Luparense hanno anche contribuito ad aumentare la considerazione del futsal su scala nazionale. A riprova di quanto appena detto, basti pensare che ad oggi la disciplina annovera oltre 460.000 tesserati, 2.500 società e 3 milioni e mezzo di praticanti. La Divisione Calcio a 5, inserita dalla fine degli Anni ’80 nella LND della Federcalcio, gestisce i campionati di Serie A, di A2, di B, di Serie A Elite femminile, di Serie A femminile e il comparto dell’Under 21 dove figurano 181 squadre.

potrebbe interessarti ancheUsain Bolt ci riprova, farà il calciatore in Australia

Luparense, i motivi della chiusura

Come detto nel prologo, dietro alla decisione della società sembra esserci la volontà di seguire maggiormente la squadra di calcio a 11 che milita nel campionato di Eccellenza veneta. In ambito futsal resterà comunque attivo il settore giovanile. Nella lettera, Zarattini ci tiene anche a precisare che già nel 2014 era stato vicino ad abbandonare ma poi aveva desistito. E’ molto probabile che nella decisione presa abbia avuto il suo peso anche la sconfitta rimediata in casa nella quinta gara della finale scudetto con l’Acqua & Sapone Pescara. Il risultato ovviamente ha deluso le aspettative dei tifosi che si aspettavano l’arrivo del settimo titolo nazionale. Tra l’altro la gara era in programma al Palabassano,  un impianto che ha fatto da palcoscenico a tante affermazioni sportive dei lupi di San Martino dei Lupari. Nella missiva, il presidente chiude adducendo che “è finito un ciclo” non nascondendo neanche delle scoccate più o meno velate a chi poteva fare di più prima, ma invece ha scelto di non muovere un dito. La speranza è che dopo la comprensibile delusione e gli immancabili strascichi polemici dei primi giorni, con il tempo riescano a prevalere i bei ricordi di quest’entusiasmante esperienza sportiva.

notizie sul temaBAD KLEINKIRCHHEIM, AUSTRIA - JANUARY 14: Sofia Goggia of Italy competes during the Audi FIS Alpine Ski World Cup Women's Downhill on January 14, 2018 in Bad Kleinkirchheim, Austria. (Photo by Christophe Pallot/Agence Zoom/Getty Images)Olimpiadi 2026, Graz si chiama fuori: un assist per l’Italia?Olimpiadi & Mondiali, gli atleti sono tutti sui giornali. Giallo e pettegolezzi, ripercorriamoli insiemeParigi chiama, Tokyo si allontana. “E io continuo a correre sembra essere il motto”. Ecco che gli atleti sognano la Capitale
  •   
  •  
  •  
  •