Giovanni Sala: un caffè con un 5 volte Campione del Mondo

Pubblicato il autore: Roberto Vitali Segui

Maverick Vinales – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Splendida giornata ai Giardini Naxos, in quel di Messina.
Temperatura primaverile, niente nuvole in cielo, bevi un caffè e… chi ti capita di incontrare?
Nientedimeno che Giovanni (‘Gio’) Sala, 5 volte Campione del Mondo di Enduro (1993-94-95-98-99) ed ormai uno dei ‘vate’ di questo sport.

Classe 1963, bergamasco Doc, già a 14 anni si approccia al mondo dei motori, in sella ad una Fantic Motor 50; passano poco meno di due anni e il giovane Giovanni – ormai 16enne – è pronto per vincere il suo primo campionato italiano.
Il resto è tutto in ascesa: dopo altri campionati, nel 1991 entra nel Team Farioli sulle Ktm, dove ormai ha corso 14 stagioni di campionato del mondo e 17 stagioni nel campionato italiano.
Memorabile anche il suo terzo posto nella 28° edizione della Dakar, nella quale fu uno dei 93 motociclisti a terminare la gara sui 232 iniziali: insomma, il pilota di Enduro più titolato d’Italia.

‘Grazie di aver accettato questa intervista, Giovanni… come definiresti questo sport, utilizzando solo 3 parole?’
‘Beh, sicuramente… passione, tenacia ed abnegazione! Se potessi aggiungerne una quarta, direi testardaggine, e ti spiego perché… io mi diletto a giocare a golf: un giorno mi trovai di fronte ad una buca con un piccolo laghetto fronte green, il mio amico era già pronto a darmi la possibilità di ‘droppare’, ma io sono stato lì fino a quando non ce l’ho fatta (o quasi, ride). Ecco, per me la dote regina di questo sport è la testardaggine!’

‘Quindi, è la testardaggine che ti ha permesso di ottenere uno splendido risultato nella Dakar 2006?’
‘Beh, direi di sì, anche perché correre in un territorio ostile quale quello che ti presenta la Dakar non è facile… serve una buona dose di coraggio, di tecnica…’

‘E forse un pizzico di follia?’
‘Beh, sicuramente aiuta (ride)…’

potrebbe interessarti ancheFormula1 Crisi Ferrari : Sprofondo rosso

‘E oggi corri in Sicilia, un po’ la tua seconda casa…’
‘Sì, hai detto bene. Mi piace tutto di questa Regione, conosco i circuiti, ma quello che mi fa più piacere è sicuramente l’affetto della gente!’

‘E in che rapporti sei con Toni (Cairoli, ndr)?’
‘Toni è un grande campione, ci stimiamo e siamo amici. E’ difficile trovare astio in un ambiente come questo!’

‘Raccontaci un aneddoto, un ‘dietro le quinte’ mai raccontato prima d’ora, in omaggio ai lettori di Supernews‘!’
‘Ti posso raccontare delle mie qualità di pilota ‘sensibile’ (ride) alle sospensioni: tempo fa, durante una gara di Supermotard, rompo la molla e non me ne accorgo, finché Fabio Farioli (Ktm, ndr) non mi dice che qualcosa non va; alla mia domanda su cosa non andasse, mi rispose che la moto sulla quale correvo era completamente sbilanciata. Ero talmente concentrato nella prova, che non mi ero accorto di niente!”

‘E poi?’
‘Ho dovuto rientrare di corsa ai box e cambiare subito la moto! Per fortuna eravamo nelle prove…’

‘E cosa consiglieresti a chi volesse intraprendere questo sport?’
‘Beh, ovviamente di non farsi troppe illusioni: questo non è il dorato mondo del calcio, con i suoi guadagni faraonici. Qui ci si sporca (letteralmente, ride) e si suda, ma alla fine ti dà tante soddisfazioni: io stesso negli anni ho rinunciato a parecchie ‘bisbocce’ con gli amici, per arrivare concentrato agli allenamenti!’

potrebbe interessarti ancheImoco Conegliano- Igor Novara : Il paradiso delle signore del volley

‘Però alla fine sei arrivato al top!’
‘Sì, ecco perché il mio consiglio è di non spaventarsi alle prime difficoltà e di andare avanti!’

‘Ecco perché mio piace questo sport: è la giusta metafora della vita!’
‘Sì, condivido. Ripeto, può sembrare faticoso, ma alla fine tutti gli sforzi vengono ripagati!’

‘Grazie mille Gio, e complimenti per il tuo futuro!’

Che dire di più? Un campione di umiltà, di tenacia, di testardaggine (come noi veri bergamaschi sappiamo essere).
Un modello da seguire, sperando che i giovani riescano ad assimilare il più possibile la bellezza e la nobiltà di questo sport.

notizie sul temaIgor Novara- Imoco Conegliano : nel primo round Novara al tappetoLiegi-Bastogne-Liegi:Nibali tra i super favoriti.Calcio a 5 Serie C2 Sicilia, i verdetti finali dei 4 gironi
  •   
  •  
  •  
  •