Ciclismo, ecco il piano per salvare il Team Sky. Intanto Thomas riapre le porte al Giro 2019

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


L’annuncio ha dell’ incredibile ma apre ipotetici scenari nel futuro. La squadra di clismo del Team Sky continuerà a pedalare nel 2019, nonostante l’addio di un marchio pesante, come quello targato Sky. Come se non fosse già abbastanza, il re del Tour, Geraint Thomas, ha riaperto le porte in vista di una futura partecipazione al Giro d’Italia: una corsa rosa già stellare di suo, con Nibali e Alejandro Valverde i protagonisti più importanti, senza dimenticarsi di Fabio Aru, Simon Yates, Roglic, Landa e l’emergente Bernal. Insomma, intorno allo squadrone del gallese e di Chris Froome, l’attenzione è altissima.

 

 


Team Sky, gli scenari: prima l’addio poi il passaggio ad un milionario

Il Team Sky ha annunciato lo scorso 12 dicembre che avrebbe chiuso con il ciclismo a fine 2019: un’avventura iniziata circa undici anni fa dopo l’unione di forze con la British Cycling, e che ha portato a 322 vittorie, 1 Giro, 6 Tour in sette anni, 1 Vuelta, 1 Milano-Sanremo e 1 Liegi-Bastogne-Liegi. Il ciclismo è sempre apparso troppo tranquillo per un terremoto che ha rischiato di travolgere il mondo della bici. Troppe le parole positive espresse, come se l’addio fosse soltanto un arrivederci.

Ma andiamo con ordine. Il colosso Sky è stato da poco comprato da Comcast, il più grande operatore statunitense della tv via cavo. La stessa Sky però è anche proprietaria della Tour Racing Limited, di cui è socio anche un manager americano. Questa è la cassaforte dell’attività che ha i beni (pullman, bus e ammiraglie) e detiene i contratti dei corridori: Thomas ha rinnovato fino al 2021, l’esordiente Bernal fino al 2023. Ma non è finita qui. Negli ultimi giorni sono girate voci che un milionario americano, appassionato di ciclismo, potrebbe comprare la squadra, acquistando le quote societarie – senza cambiargli il nome – per poi siglare un nuovo contratto di sponsorizzazione, magari con aziende da lui controllate. Per i corridori del Team Sky, non ci saranno grossi cambiamenti: dovranno solo abituarsi al nuovo marchio sulla maglia.

potrebbe interessarti ancheSky annuncia il ricorso contro la multa dell’Antitrust: “Noi trasparenti, non abbiamo alzato i prezzi degli abbonamenti”

Geraint Thomas riapre le porte al Giro 2019: la situazione

Come abbiamo detto gli annunci sono tanti. Se il primo riguardava l’addio di Sky al ciclismo, la seconda notizia riguarda il possibile ritorno di Geraint Thomas. Il gallese vincitore del Tour, cresciuto in Italia alla Barworld (insieme a Froome), era già venuto nel nostro paese nel 2017 per vincere il Giro: la caduta nella tappa del Blockhaus però lo mise fuori gioco e lo costrinse al ritiro.

Ora, a distanza di due anni, il gallo-italiano potrebbe tornare in Italia e partecipare all’ edizione 2019: la decisione verrà presa nei prossimi giorni, ma il suo sbarco potrebbe avvenire già a fine Gennaio, quando a Pinerolo verrà presentata la Cuneo-Pinerolo, a 70 anni dalla storica impresa di Fausto Coppi. Attesi per l’occasione Vincenzo Nibali e Chris Froome ma anche grandi atleti del Team Sky, tra cui – forse – anche Thomas. Staremo a vedere.

notizie sul temaDove vedere Inter-Sampdoria, live streaming e diretta TV Serie A, oggi 17/02 dalle 18Serie A telecronisti 24.a giornata: le voci di Sky e DAZNRapid Vienna-Inter streaming gratis e diretta Sky Sport, dove vedere il match di Europa League oggi dalle 18.55
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: