Wladimir Klitschko : ritorno sul ring il 13 aprile?

Pubblicato il autore: Simone Iannnello Segui

 

potrebbe interessarti ancheSci alpino femminile, Super G St. Moritz 2019: dove vedere la gara sabato 14 dicembre ore 10.30

Wladimir Klitschko, medaglia d’oro alle olimpiadi di Atlanta nel 1996, ha fatto trapelare dal suo entourage di essere pronto ad un rientro a pieno regime sul quadrilatero. Il campione ucraino, considerato il migliore peso massimo al mondo dal 2004 al 2015,  dopo una delle più grandi battaglie sul ring e la sconfitta, con il britannico Anthony Joshua aveva deciso di appendere i guantoni al chiodo alla fine del 2017.

Klitschko (64-5, 53 ko), raggiunta l’età di 42 anni, mirerebbe a ritornare ad essere campione del mondo dei pesi massimi e chiudere definitivamente la carriera con la cintura di campione alla vita. La data per il suo rientro sembrerebbe essere quella del 13 di aprile, nella spettacolare location dello stadio britannico di Wembley. Attendendo maggiori notizie e nuovi elementi di ufficialità, resta però ancora poco chiaro il nome del suo avversario.

Wladimir Klitschko è assolutamente una stella della boxe ed è probabile che il suo rientro sul ring sia contro un avversario nella top 10 o addirittura tra i migliori 5 pugili della divisione massimi. Il rematch contro Anthony Joshua o Tyson Fury, sono entrambe sfide che gli amanti dello sport ma anche i fan casuali guarderebbero volentieri, soprattutto la prima contro il campione olimpico di Londra 2012, Joshua. Wembley, è di fatto divenuta la casa di Joshua negli ultimi anni e lo stadio è stato già prenotato con mesi d’anticipo proprio per la data del 13 aprile. L’attuale campione dei pesi massimi IBF, IBO, WBA e WBO, Anthony Joshua ha più volte detto di essere pronto per la sfida d’unificazione di tutte le cinture mondiali dei pesi massimi con il campione americano Deontay Wilder, detentore della cintura WBC. Il match con Wilder è però a rischio, visto che l’americano ha ancora molti conti in sospeso con Tyson Fury, dopo il pari controverso con cui è terminata la loro sfida a Los Angeles, lo scorso dicembre.

potrebbe interessarti ancheUstica l’isola del baseball e del softball

Joshua quindi potrebbe essere il rivale di Klitschko, ma altri pugili sono pronti ad accettare la sfida. Altri nomi caldi sono quelli di : Luis Ortiz, Jarrell Miller, Povetkin e Dillian Whyte, ma non è da escludere anche il match con il connazionale e boxer dell’anno : Oleksandr Usyk. Tra questi nomi, Whyte è quello che più potrebbe interessare “doctor Steelhammer“. Whyte, dopo la sconfitta subita per mano di Joshua, ha costruito una solida immagine di boxer di qualità e molto aggressivo. Whyte con le vittorie su Browne, Parker e Chisora, si è consacrato come legittimo top 5 della divisione massimi. Whyte stesso avrebbe fatto sapere di gradire il possibile match contro Klitschko e di non aver alcun dubbio che se i due dovessero mai affrontarsi, l’ucraino verrebbe messo ko.

Eddie Hearn, promoter di Joshua e Whyte, ha detto di essere consapevole del possibile rientro a breve di Klitschko e che i suoi pugili sarebbero molto interessati alla sfida. Klitschko, nonostante i 42 anni, possiede un fisico degno di una statua di un dio greco e grande potenza nei colpi, qualità che hanno contraddistinto tutta la sua carriera. Se “doctor steelhammer” dovesse rientrare sulle scene della boxe mondiale, l’intera divisione massimi sarebbe a rischio di un grande stravolgimento nel suo ranking e grandi sfide potrebbero attenderci nei prossimi mesi.

notizie sul temaEuropei di nuoto, l’Italia si congeda con 5 medaglie: 1 oro, 3 argenti e 1 bronzoEuronuoto: Glasgow consacra la Carraro nei 100 rana femminili, Pellegrini beffataNuoto:Europei di Glasgow in vasca corta.Le azzurre sono donne meravigliose, dalla Quadarella alla Pellegrini passando per la Pilato e la Carraro,finendo con la Caramignoli,senza dimenticare la Cusinato e tutte le altre,il futuro è assicurato.
  •   
  •  
  •  
  •