Formula E a Berlino: Di Grassi alla seconda vittoria, Audi profeta in patria

Pubblicato il autore: Andrea Badiali Segui


Lucas Di Grassi
vince l’E-Prix di Berlino 2019 di Formula E collezionando la seconda vittoria stagionale. Il brasiliano è riuscito a gestire un vantaggio che era arrivato a superare i 4 secondi dopo il sorpasso realizzato ai danni di Sebastien Buemi nel corso del sesto giro. Prima ancora, il pilota Audi è stato bravo, partendo terzo in griglia, a liberarsi di Stoffel Vandoorne per la seconda posizione.
Buemi, arrivato secondo, al primo podio stagionale dopo essere partito dalla pole, è stato a sua volta bravo a riprendere la posizione di arrivo ai danni di Antonio Felix Da Costa, con il portoghese che, a partire dal 16esimo passaggio, ha dato vita a numerosi sorpassi, prima su Lynn per la quinta posizione, poi su Vandoorne e infine sullo stesso Buemi, Ma lo svizzero era in giornata e in occasione del 24esimo giro ha riconquistato al seconda piazza.
Ha dato spettacolo Jean Eric Vergne. Il campione del mondo in carica con il terzo posto ha rafforzato la prima posizione nella classifica generale approfittando del passo falso del compagno di squadra Andre Lotterer, ritiratosi al termine di una rimonta “strozzata” dal fondo dello schieramento. Il francese, partito guardingo, ha iniziato a girare con il coltello tra i denti prima sopravanzando Paffett per la settima posizione, poi Abt per la sesta piazza e al 25esimo giro Vandoorne per il quarto posto, un attimo prima dell’introduzione della Full Course Yellow, decretata a causa del ritiro di Alex Lynn, oggi particolarmente “in palla”. Alla ripartenza Vergne ha sopravanzato Da Costa entrando in zona podio, traguardo che poi ha mantenuto sino alla bandiera a scacchi.
Da Costa, quarto con la BMW, ha da battaglia. Il portoghese, come detto, è stato anche secondo e ha fatto segnare il best lap prima che questo gli venisse sotratto dal vincitore Di Grassi. La tenacia del lusitano, motivata anche dal desiderio di rimanere in corsa per il titolo, non è stata sufficiente per conservare il podio. Quinto è arrivato Stoffel Vandoorne. Il belga ha lottato con le unghie e con i denti per conservare il podio nei primi giri difendendosi per quanto possibile e provando a farsi vedere nel finale su Da Costa senza riuscire nel sorpasso. Per il driver HWA la sorte è stata certamente benevola in confronto con quanto accaduto al compagno di squadra Gary Paffett che, partito quarto, ha perso giro dopo giro posizioni fino a tagliare il traguardo 16esimo.
Sesto allo start e sesto all’arrivo il vincitore dell’E-Prix 2018 Daniel Abt, seguito da Alexander Sims, in rimonta dopo essere partito dalla 11esima posizione. Oliver Rowland, ottavo, ha portato a termine una gara anonima mentre Sam Bird, dietro di lui, ha fatto a spallate con Wehrlein e Mortara. Difficoltà per Pascal Wehrlein che chiude la top10 e si lascia alle spalle un weekend negativo. Altri piloti che non hanno particolarmente brillato sull’asfalto abrasivo del Tempelhof sono stati Felipe Massa 15esimo, Jerome d’Ambrosio 17esimo, il duo NIO con Turvey 18esimo e Dillmann 19esimo e Jose Maria Lopez, giunto ultimo alla fine di un weekend da lasciare alle spalle.

potrebbe interessarti ancheMotoGP, Silverstone 2019: trionfa Rins! Brutta caduta per Andrea Dovizioso, Rossi quarto

Il successo di Lucas Di Grassi, unito al ritiro di Andre Lotterer, ha fatto si che i due si scambiassero le posizioni in una classifica generale che vede Vergne in testa con un vantaggio di sei punti sul brasiliano dell’Audi.

potrebbe interessarti ancheUFC: Miocic è di nuovo il re! Manda KO Cormier e torna campione dei massimi

notizie sul temaBasket, in diretta su Sky Sport il torneo Acropolis (16-18 agosto 2019) con la NazionaleDjokovic-Carreno Busta 6-3;6-4: il serbo liquida lo spagnolo e vola ai quarti (video highlights)WWE: Il ritorno indiscusso di Sasha Banks
  •   
  •  
  •  
  •