Notte da leoni in NBA: Leonard, George e Gallinari cambiano squadra

Pubblicato il autore: Francesco Emiliano Segui

potrebbe interessarti ancheGallinari-Oklahoma Thunder, ora è UFFICIALE

Nella notte finalmente Kawhi Leonard, MVP delle ultime Finals, ha scelto la sua nuova squadra: i Los Angeles Clippers. L’idolo di Toronto in questa free agency ha incontrato i Los Angeles Lakers, i Los Angeles Clippers e i Toronto Raptors. I Lakers poco dopo li ha tolti dalla sua lista perchè, come detto da lui, non avrebbe voluto far parte di un super team già costruito quali sono i Lakers di Lebron James e Anthony Davis. C’era anche una possibilità di rimanere a Toronto ma, se Kawhi sarebbe riuscito ad andare ai Clippers insieme a Paul George, avrebbe accettato con la squadra losangelina. Dopo quest’idea Leonard chiama Steve Ballmer, presidente delle Basketball Operation dei Clippers dichiarandogli che sarebbe approdato ai Clippers ad una sola condizione, assieme a Paul George. Tempestivamente è stata fatta anche la chiamata di quest’ultimo alla dirigenza dei suoi Oklahoma City Thunder, confessando la volontà di lasciare la squadra. La franchigia dell’Oklahoma non ha avuto altre scelte e l’ha lasciato andare. Poco dopo arriva l’ufficialità: Kawhi Leonard e Paul George approdano ai Los Angeles Clippers. Del primo sono state rese note le cifre del contratto, $142 milioni per 4 anni, del secondo ancora sono sconosciute.
La squadra californiana, però, ha dovuto sacrificare alcuni pezzi per rendere possibile questo colpaccio che la indirizza direttamente a una delle favorite al titolo. Dopo alcuni minuti dall’ufficilità delle due firme, i Clippers mandano agli stessi City Thunder l’italiano Danilo Gallinari, Shai Gilgeous-Alexander e ben 7 scelte al primo round, in cambio appunto di Paul George. Nuova avventura NBA per il ragazzo di Sant’Angelo Lodigiano, che con OKC è la quarta franchigia in cui gioca, dopo i Knicks, i Nuggets e i Clippers.

potrebbe interessarti ancheItalbasket: Uscita la lista dei 24 nomi convocati

notizie sul temaL’NBA chiama un italiano: è Nicolò MelliDurant porta Golden State alle semifinali, Gallinari eroico ma non basta ai ClippersNBA: I Clippers di Gallinari tentano il bis contro Golden State
  •   
  •  
  •  
  •