Atletica leggera: iI Mennea Day a Rubiera nell’ambito del Run Jump & Throw

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Nella giornata di martedì 12 settembre praticamente in tutte le regioni italiane è in programma il “Mennea Day”, una manifestazione indetta dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera in ricordo del fantastico record mondiale di 19.72 nei 200 metri da parte di Pietro Mennea a Città del Messico, che realizzato il 12 settembre 1979. Il video del record mondiale.
In pratica in manifestazioni appositamente organizzate o nell’ambito di meeting con il proprio programma gara, si svolgono gare di 200 metri, aperte non solo ai tesserati Fidal, ma anche a tutti gli appassionati. Saranno complessivamente alcune migliaia gli atleti che prenderanno parte al Mennea Day.
Le gare del Mennea Day si svolgeranno ad Ariano Irpino per la Campania; Rubiera per l’Emilia Romagna; Roma, Cassino e Rieti per il Lazio; Genova per la Liguria; Milano (disputata il 10 settembre), Busto Arsizio e Casalmaggiore per la Lombardia; San Benedetto del Tronto per le Marche; Campobasso per il Molise; Cuneo, Casale Monferrato e Pinerolo (in programma il 16 settembre) per il Piemonte; Brindisi, Lecce, Statte e Barletta (città di nascita di Pietro Mennea, in programma il 17 settembre) per la Puglia; Cagliari per la Sardegna; Palermo per la Sicilia; Arezzo, Grosseto e Pistoia per la Toscana; Pergine Valsugana per il Trentino Alto Adige (in programma il 13 settembre); Bassano del Grappa per il Veneto; Gorizia per il Friuli Venezia Giulia (disputata il 7 settembre).
Interessante si preannuncia il meeting in programma a Rubiera, in provincia di Reggio Emilia. Non solo nei 200 metri, che vedrà alla partenza nella gara assoluta maschile il campione europeo juniores dei 400 hs e della staffetta 4×400 Alessandro Sibilio, che troverà fra gli altri Lorenzo Angelini, Alessandro Zucchini, Simone Pettenati, Michele De Berti. Nella serie promozionali è annunciata la presenza del quindicenne Lorenzo Benati, che in quanto cadetto non può gareggiare insieme agli atleti assoluti, ma che è dei 200 metri, oltre che dei 300 metri, il detentore della migliore prestazione nazionale della categoria.
Nella gara femminile sono iscritte fra le altre, Zaynab Dosso, Desola Oki, Federica Giannotti, Jessica Peterle, che pure daranno vita a un Mennea Day Donne molto interessante.
La gara clou del Run Jump & Throw di Rubiera sono però gli 800 metri uomini: non è facile in un meeting regionale nel mese di settembre trovare un campo di partenti da sembrare una sorta di campionato nazionale. Sono iscritti al momento circa 60 atleti, con 8 che hanno un tempo di accredito sotto 1’50” e un’altra decina tra 1’50” e 1’52”. Ci sono diversi campioni nazionali delle categorie giovanili del 2017 o degli anni precedenti che daranno vita un 800 metri interessantissimo: Enrico Riccobon, Francesco Conti, Mattia Moretti, Gabriele Bizzotto, Riccardo Tamassia, Simone Barontini, Alessandro Dal Ben, Simone Marinoni, Andrea Romani, Lorenzo Pilati, ecc.
Nelle altre gare, il salto in lungo maschile vedrà in gara Alessio Guarini e lo juniores Andrea Dallavalle, vice campione europeo del salto triplo nel 2017.
Negli 800 metri femminili si dovrebbero contendere la vittoria Alice Cherciu e Ralista Nenkova Mihaylova, 2 atlete della società di casa, la Excelsior Corradini Rubiera, organizzatrice del meeting, formazione che fra l’altro sabato scorso a Dalmine in provincia di Bergamo ha messo un altro tassello per confermarsi società campione nazionale femminile del C.d.S. di Corsa, analogamente alla Atl. Casone Noceto nel settore maschile.
Sono in programma anche gare del settore giovanile dove è attesa un’altra atleta della provincia di Reggio Emilia, Sandra Milena Ferrari, quattordicenne, che sabato scorso a Casalmaggiore, ha corso gli 80 hs cadette in 11.45, terzo miglior tempo di sempre in Italia per la categoria.

  •   
  •  
  •  
  •