Atletica leggera: le schede dei vincitori dei titoli europei di corsa campestre

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Samorin 09/12/2017 Spar Campionati Europei di corsa Campestre, SPAR European Cross Country Championships – foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

I 6 vincitori delle gare dei Campionati Europei di Cross. Nomi più o meno conosciuti, ma i campioni europei di cross 2017 vantano tutti un importante palmares.
Ricostruiamo le loro schede personali con i più importanti risultati ottenuti in atletica.
U 20 donne: il titolo è stato vinto da Harriet Knowles Jones, nata nel 1998. Nel suo curriculum spicca la medaglia di bronzo vinta nei 1500 metri ai Campionati Europei Juniores a Grosseto nel 2017, ma già nei 2 anni precedenti si era segnalata con il 4° posto ai Campionati Mondiali Under 17 nei 1500 (2015), l’8° posto ai Campionati Mondiali Juniores a Bydgoszcz nei 1500 metri e al 3° posto ai Campionati Europei di Cross a Chia nelle juniores (2016). Primato personale nei 1500 metri 4’14″95 (2017).
U 20 uomini: è il norvegese Jakob Ingebrigtsen ad aggiungere un altro successo al suo cospicuo carnet di successi internazionali. Nato nel 2000, questo atleta vinse nel 2016 il titolo europeo di cross a Chia e nel 2017 (quindi ancora under 17) i titoli europei juniores a Grosseto nei 5000 metri e 3000 siepi, mancando quello dei 1500 per una caduta (con le finali dei 1500 e 5000 corse nella stessa giornata). Ha ottenuto questi incredibili primati personali: 1’49″40 negli 800 metri, 3’39″92 nei 1500, 3’56″29 nel miglio, 8’00201 nei 3000 metri 13’35″84 nei 5000 metri e 8’26″81 nei 3000 siepi. Ha partecipato anche ai Campionati Mondiali di Londra dove ha corso la terza batteria nei 3000 siepi.
U 23 donne: campionessa europea, a sorpresa, è la tedesca Alina Reh, che ha superato con una gara autoritaria la favorita e più nota connazionale Konstanze Klosterhalfen. Anche Alina Reh vanta comunque importanti risultati negli anni giovanili: a Samorin era al 1° anno nella categoria post juniores e in età da 15 a 19 anni ha vinto diversi titoli nazionali giovanili in Germania. A livello internazionale nel 2013 si piazza al 5° posto ai Campionati Mondiali Under 18 a Donetsk in Ucraina nei 3000 metri. Nel 2014 vince la medaglia d’argento alle Olimpiadi Giovanili a Nanchino nei 3000 metri e si piazza al 4° posto individuale ai Campionati Europei di Cross. Nel 2015, da juniores vince i titoli europei juniores di 3000 e 5000 metri ad Eskilstuna in Svezia ed è terza individuale ai Campionati Europei di Cross, con il 1° posto per nazioni vinto dalla Germania. Nel 2016 si piazza al 9° posto ai Campionati Mondiali Juniores a Bydgoszcz e nel 2017 sempre a Bydgoszcz vince l’argento ai Campionati Europei Under 23, gara vinta da Yasemin Can, vincitrice a Samorin della gara seniores femminile. E’ presente anche ai Campionati Mondiali di Londra dove corre le batterie dei 5000 metri. Primati personali: 1500 metri 4’14″64  (2016); 3000 metri 8’53″56 indoor (2017); 5000 metri 15’10″01 (2017); 10 km su strada 31’38” (2017); mezza maratona 1.11’23” (2017).
U23 uomini: nella gara che ha visto protagonista l’italiano Yemaneberhan Crippa, che dopo la metà gara con un allungo poderoso aveva preso la testa della gara per poi cedere negli ultimi 500 metri a 2 atleti francesi. Il campione europeo under 23 di cross è stato quindi il francese Jimmy Gressier. Ventenne e quindi per la prima volta in gara fra gli under 23, dopo avere colto 2 quarti posti nei 2 precedenti Campionati Europei di Cross fra gli junior nel 2015 e 2016, come tempi su pista vanta 3’43″78 nei 1500, 8’02″17 nei 3000, 13’50″88 nei 5000 e 29’31” nei 10 km su strada, ottenuti tutti nel corso di quest’anno.
Seniores donne: la vincitrice è Yasemin Can, mezzofondista ex keniana con il nome Vivian Jemutai, diventata atleta della Turchia dal 2015, con cui gareggia nelle gare Iaaf dal 2016. Proprio nel 2016 ha vinto i titoli europei ad Amsterdam nei 5000 e 10000 metri, dopo avere vinto la medaglia d’argento ai Campionati Europei Indoor nei 3000 metri. Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro si è piazzata al 6° posto nei 5000 metri e al 7° nei 10000. A fine stagione ha vinto il titolo europeo under 23 di cross a Chia. Nel 2017 ha vinto i titoli europei under 23 a Bydgoszcz nei 5000 e 10000 metri, mentre ai Campionati Mondiali di Londra ha corso le batterie dei 5000 metri e si è piazzata all’11° posto nei 10000 metri.
Seniores uomini: anche Kaan Kigen Özbilen, vincitore della gara seniores, è un atleta ex keniano, diventato atleta della Turchia dall’ottobre 2015. Nato nel 1986, si mise in luca nel 2006 a 20 anni, in rappresentanza del Kenya, ai Campionati Mondiali di Cross dove si piazzò al 5° posto individuale e al 1° a squadre. In quell’anno corse i 5000 metri sotto i 13 minuti (12’58″58). Negli anni successivi ha ottenuto altri piazzamenti di rilievo, specializzandosi nelle 10 km su strada, specialità dove si è migliorato in più occasioni, arrivando a 27’25” a Berlino nell’ottobre 2010. Ha debuttato nella mezza maratona a Lisbona nel 2010, con il tempo di 1.00.49, per abbattere poi nel 2011 il muro di 1 ora, correndo la Delhi Half Marathon in 59.58. Nei 10000 metri su pista aveva intanto portato il personale a 27.30.53 al Memorial Van Damme a Bruxelles, che ha migliorato nel 2012 con un 27.03.49, prestazione che è oggi al 65° posto all time della graduatoria mondiale dei 10000 metri su pista. Nel gennaio 2013 ha fatto il debutto in maratona correndo a Dubai in 2.08.24, mentre nel 2014 nella mezza maratona “Great North Run”, con 59’59” ha battuto Mo Farah, accreditato dello stesso tempo. Nel 2016 si è piazzato al 17° posto nella maratona olimpica di Rio de Janeiro.

potrebbe interessarti ancheMilan, l’arrivo di Bolt una boutade. Il giamaicano ambito da un club maltese
potrebbe interessarti ancheMaratona New York 2018 in diretta sulla Rai il 4 novembre

notizie sul temaAtletica: domenica 30 settembre la Ferrara MarathonAtletica: la finale nazionale del C.d.S. Master. E’ iscritta anche Elisa CusmaAtletica: la classifica della Race for the Cure di Bologna
  •   
  •  
  •  
  •