Scontro FIBA-Euroleague, sospese 14 Nazioni fra cui l’Italia

Posted on by Giovanni Cardarello

logo_fipLo scontro tra la International Basketball Federation (FIBA) e la Euroleague Basketball prosegue. Nella tarda serata di ieri 14 Federazioni – fra cui la Federazione Italiana Pallacanestro (FIP) – hanno ricevuto una lettera di sospensione da parte della FIBA che le esclude da tutte le sue competizioni, compreso Euro 2017, per il sostegno dei club alle manifestazioni organizzate dall’European Club Association (Eca), ovvero l’Euroleague e l’Eurocup.

In realtà alle Federazioni viene dato tempo fino al 20 aprile per “chiarire” la propria posizione: in altre parole hanno tempo fino a mercoledì prossimo per convincere a tornare sui propri passi i club che hanno aderito ai tornei organizzati dall’Euroleague, snobbando quelli FIBA e in particolare la nuova CHAMPIONS LEAGUE.

Oltre all’Italia, la lettera di sospensione è stata spedita a Serbia, Croazia, Turchia, Spagna, Russia, Lituania, Grecia, Israele, Montenegro, Bosnia, Slovenia, Macedonia e Polonia. Delle ‘big’ si salvano solo Francia e Germania. La sospensione non dovrebbe comunque riguardare il preolimpico che vede gli azzurri di scena a luglio a Torino a caccia di un posto per le Olimpiadi in programma dal 5 agosto al 21 agosto 2016 a Rio de Janeiro.

In Italia sono finora tre le squadre che hanno detto si all’European Club Association (ECA), ovvero la Dolomiti Energia Trento, la Grissin Bon Reggio Emilia e la Dinamo Sassari e nelle scorse settimane il Consiglio federale della FIP ha risolto la convenzione in essere con la Lega di Serie A, revocando le deleghe conferite dopo la delibera che lasciava i club liberi di decidere autonomamente a quale competizione europea partecipare.

La Federazione italiana pallacanestro vista la gravità e l’urgenza di risolvere la situazione ha convocato per lunedì 18 alle 15,30 presso al sede della Federazione di Via Vitorchiano a Roma un incontro con i rappresentanti della Lega Basket per discutere del provvedimento di sospensione comminato dalla FIBA. Saranno presenti, per la Lega, il dg di Pesaro Ario Costa, Alessandro Crovetti, il General Manager della Virtus Bologna, e Massimo Feira, Amministratore Delegato di Torino, oltre al neo presidente Egidio Bianchi che ha sostituito in queste ore Fernando Marino, il quale proprio ieri ha comunicato ai club nell’Assemblea, tenuta oggi a Bologna, la sua decisione di concludere anzitempo il mandato che scadeva il 30 giugno 2016 alla luce della sua candidatura a Sindaco di Brindisi per le prossime elezioni che si terranno il 5 giugno.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •