BASKET SERIE A: risultati e classifica dopo la 14a giornata di campionato

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Si è concluso ieri il quattordicesimo turno di Basket Serie A: risultati e classifiche dopo la 14a giornata di campionato sono molto intriganti. Il turno era cominciato il primo giorno del nuovo anno con due anticipi: nel primo Umana Reyer Venezia ha perso in casa per 71-84 contro Banco di Sardegna Sassari. I soli 17 punti di Ejim e gli 11 di Haynes non sono bastati ai veneti per strappare la vittoria contro i sardi, forti dei 14 di Johnson-Odom, degli 11 di Lawal e dei 10 punti di Bell e Savanovic. Sardegna sale così al quinto posto in classifica arrestando la corsa di Venezia (seconda) lanciata all’inseguimento di Milano.
Nell’altro anticipo, il derby campano tra Pasta Reggia Caserta e Sidigas Avellino finisce 82-86 in favore degli ospiti. In questo modo Avellino scavalca proprio Caserta e raggiunge Venezia seconda in classifica, grazie ai 19 punti a referto di Leunen, i 17 di Ragland , i 14 di A. Thomas e i 10 di Fesenko. A nulla sono serviti per Caserta di 25 di Watt e i 23 di Sosa.Risultati immagini per caserta avellino basket 14 giornata serie a

potrebbe interessarti ancheBasketball Champions League 2018/2019: sorteggiati i gironi

Ieri poi si sono disputate le restanti gare della giornata di campionato. L’EA7 Armani Milano vince seppur con tanta ma tanta sofferenza contro Consultinvest Pesaro con il punteggio di 88-84. Le redshoes hanno chiuso il primo quarto sotto 16-23, salvo poi recuperare nel secondo e nel terzo quarto, amministrando e gestendo poi nell’ultimo periodo il vantaggio accumulato. Nonostante il ritorno di Pesaro nel finale, Cinciarini e compagni sono riusciti a strappare una vittoria fondamentale, che ha il sapore di riscatto dopo le numerose sconfitte in Eurolega. L’Olimpia allunga così in calssifica portandosi a +4 sulle dirette inseguitrici Venezia e Avellino.
Cade invece, dopo la vittoria proprio contro Milano, Grissin Bon Reggio Emilia fuori casa contro The Flexx Pistoia per 85-71. I reggiani rimangono così fermi al terzo posto in classifica a 18 punti, a -6 dalla vetta. Dopo un primo periodo terminato in parità sul punteggio di 20-20, i pistoiesi hanno preso dominio del campo e si sono imposti con 14 punti di distacco sui vice campioni d’Italia.
Vince con lo stesso punteggio (85-71) anche Vanoli Cremona contro Openjobmetis Varese. Nello scontro salvezza, i padroni di casa hanno tirato fuori spirito e grinta e si sono imposti su una diretta rivale per la lotta delle retrovie. COn questa vittoria Cremona rimane ultima in classifica a 6 punti, a -2 dalla coppia Pesaro e Varese ferma a quota 8.
Nell’altro scontro diretto di metà classifica Betaland Capo d’Orlando vince contro Enel Brindisi 86-82, portandosi quarta a +2 proprio su Brindisi e a -2 da Reggio Emilia. 18 i punti per Diener, 17 per Delas, 15 per Laquintana e 12 per Tepic. Non bastano ai pugliesi i 23 messi a referto da Carter Robert, i 18 di M’Baye, i 13 di Goss e gli 11 di Scott.
Infine vincono in trasferta Red October Cantù e Germani Brescia, rispettivamente contro Dolomiti Trentino e Fiat Torino: i primi si sono imposti 68-77, i secondi invece 86-91, dopo che al termine del primo tempo il risultato era in parità sul 40-40 (20-20 al termine del primo quarto e stesso punteggio al termine del secondo quarto). Dopo un terzo quarto ancora all’insegna dell’equilibrio (parziale di 20-21) nell’ultimo periodo gli ospiti sono riusciti a imporsi e hanno chiuso il match sul +5.

potrebbe interessarti ancheItalbasket: Uscita la lista dei 24 nomi convocati

CLASSIFICA:
EA7 Emporio Armani Milano punti 24
Umana Reyer Venezia e Sidigas Avellino 20
Grissin Bon Reggio Emilia 18
Betaland Capo d’Orlando 16
Enel Brindisi, Banco di Sardegna Sassari, Pasta Reggia Caserta e The Flexx Pistoia 14
Germani Basket Brescia, Fiat Torino, Red October Cantù e Dolomiti Energia Trentino 12
Openjobmetis Varese e Consultinvest Pesaro 8
Vanoli Cremona 6.

notizie sul temaBasket Serie A: Avellino vicina alla retrocessioneLa stagione della rinascita biancoblù: la rivoluzione di Esposito, il miracolo di PozzeccoVenezia-Sassari 87-61 (Video Highlights): i lagunari dominano gara 7 e si laureano campioni d’Italia
  •   
  •  
  •  
  •