NBA: gli Spurs cadono ad Oklahoma City

Pubblicato il autore: Morgana Corti

https://www.youtube.com/watch?v=6aNi6KOu7rA

Gli Spurs non si fermavano più, ben 9 vittorie consecutive senza mai perdere. A bloccarli questa volta ci hanno pensato i Thunder  vincendo per 102-92.
Tutto merito di Westbrook che chiude la gara con 23 punti, 13 rimbalzi e 13 assist, ma ha segnato la sua 31^Tripla doppia in stagione, avvicinandosi sempre più a Oscar Robertson.

I Thunder hanno disputato una gara davvero convincente, sono passati avanti fin dal secondo quarto e sono stati bravi a non farsi recuperare e a far rientrare in partita gli Spurs. Ad inizio match ci sono diverse novità per i padroni di casa : Sabonis è per la prima volta in panchina e lascia il suo posto a Taj Gibson, al suo esordio da titolare ad OKC. La scelta è stata fatta per alzare il quintetto di base e di conseguenza avere più possibilità al rimbalzo, scelta che a fine match si rivelerà giusta ( 48 rimbalzi vs 40 a favore di OKC).
A San Antonio manca soprattutto la continuità a bersaglio dalla lunga distanza, l’unico è Paul Gasol che segna 18 punti, mentre Danny Green c’impiega quasi 20 minuti a provare una conclusione ed insieme alle assenze dovute al calendario intenso rendono la vita difficile ai Texani.
Spesso in partite del genere fa la differenza l’atteggiamento che si ha quando si entra in campo, Popovich (coach degli Spurs) a fine match a rilasciato alcune dichiarazioni: ” I Thunder sono stati molto più aggressivi di noi, arrivavano sempre per primi sul pallone e quando succede questo di solito ti fa vincere una partita di basket, molto più importante che realizzare dei tiri o prenderli nel modo giusto” il coach ha poi continuato ” Loro ci avrebbero battuti lo stesso. Se Kawhi avesse giocato nel quarto periodo e noi avessimo continuato lungo la nostra strada e loro avessero continuato con la stessa intensità, l’avremmo persa comunque. Non cerchiamo scuse, ci siamo presi un bel calcio nel sedere”

Durante la gara Kawhi Leonard nell’ultimo quarto d’ora abbondante è stato costretto ad uscire dal campo a causa di uno sfortunato scontro di gioco con Victor Oladipo, il giocatore dei Thunder dopo essere andato a canestro è ricaduto male finendo sul giocatore degli Spurs, colpendolo tra il viso e il collo, costringendolo a rimanere in panchina fino alla fine del match. “Leonard è stato colpito sulla bocca, sulla testa o qualcosa del genere- ha riferito il tecnico dei texani- Il medico ha preferito non rischiarlo in campo.”

Come abbiamo già detto Westbrook è stato uno dei migliori in campo insieme a Steven Adams, Enes Kanter e Victor Oladipo, tutti andati in doppia cifra in una vittoria che è sembrata molto più di squadra, queste le parole della point guard di Oklahoma City “Ogni volta che scendo in campo è una benedizione, quando sono in partita cerco di competere al più alto livello possibile. Nel momento in cui vieni nominato al pari di giocatori del genere è comunque una soddisfazione. Non lo avrei mai immaginato- il giocatore ha continuato- Certo in alcuni momenti della stagione devi e sei costretto a passare attraverso momenti difficile, ma le squadre di un certo livello si compattano nelle avversità e questa notte siamo riusciti ad essere un gruppo unito.”

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •