Basket, Romeo Sacchetti nuovo allenatore della Nazionale. Subentrerà a Messina

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui


Da Ettore Messina a Romeo Sacchetti, ufficiale il cambio della guardia alla guida tecnica della Nazionale italiana. Dopo la comunicazione di Messina, vice allenatore dei San Antonio Spurs, che, dopo l’Europeo 2017, non avrebbe continuato ad allenare gli azzurri per incompatibilità con gli impegni oltreoceano in Nba, la Federbasket e il suo timoniere Giovanni Petrucci hanno virato su un nome a sorpresa: Romeo Sacchetti nuovo allenatore della Nazionale.

La notizia, arrivata dopo la vicenda Danilo Gallinari che ha visto l’azzurro costretto a rinunciare alla spedizione europea per essersi fratturato la mano destra sferrando un pugno – in una colluttazione a seguito di una gomitata subita sotto canestro – all’olandese Kok durante l’amichevole della Trentino Cup, è stata comunicata dalla FIP martedì 1 agosto: “Romeo Sacchetti sarà il commissario tecnico della Nazionale nelle gare di qualificazione al Mondiale 2019“. Classe 1953, il prossimo 20 agosto 64 anni, nativo di Altamura nel barese, Romeo “Meo” Sacchetti è stato un giocatore di Asti, Gira Bologna, Torino e soprattutto Varese, nonché allenatore di successo che, nel 2014-2015, ha portato la Dinamo Sassari a uno storico scudetto arricchendo la bacheca sarda anche con due Coppe Italia (2014-2015), una Supercoppa (2014), una promozione dalla Serie A2 nel 2009-2010 che ha aperto il ciclo sassarese con cui è stato nominato anche miglior coach dell’anno nella stagione 2011-2012.

Sono onorato di tornare a vestire questa maglia, stavolta come ct” le prime parole azzurre di sacchetti che, da giocatore, ha vinto un argento olimpico a Mosca 1980, un oro (Francia 1983) e un bronzo (Germania 1985) europei (quando Giovanni Petrucci era segretario della Fip) e, nel 2016, è stato inserito nella Italia Basket Hall of Fame. “Ringrazio il presidente Petrucci e la Federazione per la fiducia che mi hanno voluto accordare“. L’esordio di Sacchetti nuovo allenatore della Nazionale avverrà il 23 novembre contro la Romania, nel primo impegno degli azzurri nelle qualificazioni alla FIBA World Cup 2019 in Cina.

Sacchetti con la Federazione Italiana Pallacanestro ha firmato un accordo biennale e, secondo rumors, avrebbe vinto il ballottaggio con altri due tecnici italiani dopo che le piste per arrivare a Sasha Djordjevic ed Andrea Trinchieri si sono rivelate impraticabili. Sacchetti avrebbe così vinto la concorrenza di Maurizio Buscaglia, coach già nella Nazionale Under 20 e dell’Aquila Trento vicecampione d’Italia, e di Pino Sacripanti, coach della Scandone Avellino. Quello di Sacchetti nuovo allenatore della Nazionale sarà comunque un incarico part time visto che il tecnico ex campione d’Italia ha sposato da quest’anno il progetto di rilancio della Vanoli Cremona che, retrocessa nel passato campionato di serie A, si è invece vista ripescata nel massimo campionato dopo l’esclusione di Caserta per non aver passato il vaglio della ComTec.

Sacchetti continuerà quindi a guidare anche Cremona, non a caso immediate sono arrivate le congratulazioni della famiglia Vanoli e del presidente Aldo. “La nomina di Meo a Commissario Tecnico della Nazionale è un motivo di grande orgoglio per il nostro club. E’ un emozione diversa rispetto al vedere atleti che hanno vestito la nostra maglia giocare in azzurro, ma altrettanto gratificante. Sono fiducioso sul fatto che Meo possa ricoprire con grande entusiasmo ed esperienza quel ruolo, così come ha già iniziato a fare all’interno della nostra società”.

  •   
  •  
  •  
  •