Serie A basket mercato: colpo Burns per Cantù, un campione d’Italia a Pistoia

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Christian Burns in azione con la Nazionale (fonte Pallacanestro Cantù)

Con la Nazionale italiana impegnata nel percorso di avvicinamento all’Europeo 2017 (venerdì vittoria 75-70 a Cagliari sulla Finlandia, 14 punti di Marco Belinelli che diventa nono miglior marcatore di tutti i tempi dell’Italia con 1848 punti davanti a Carlton Myers), a tenere banco è sempre il Serie A basket mercato. E proprio dal raduno azzurro arriva il colpo: Cantù ha infatti ingaggiato Christian Burns, ala grande/centro 32enne del New Jersey ma dalla doppia nazionalità statunitense/italiana che gli consentirà di essere schierato in Brianza come italiano.

Un grosso salto di qualità per la compagine canturina, in realtà ancora senza allenatore dopo la rescissione consensuale del contratto con coach Carlo Recalcati, che si assicura un elemento che nel Serie A basket mercato aveva numerosi estimatori. Visto l’anno scorso a Brescia, dove ha viaggiato a 11.4 punti e 6.6 rimbalzi di media, Burns era già stato in Italia nella stagione 2012-2013 a Montegranaro (14.9+7) proprio allenato da Recalcati, e nell’attuale sessione di mercato era inseguito da almeno tre società.

Anche Trento ha messo a segno l’ultimo colpo di mercato ingaggiando Yannick Franke, esterno olandese classe 1996 messo sotto contratto con un accordo biennale. Cresciuto nel ZZ Leiden in patria, la stagione che ha portato Franke alla ribalta è stata quella 2014-2015 con il Challenge Sports Rotterdam dove ha viaggiato a 19.6 punti di media vincendo il premio come miglior Under 23. Nazionale orange, di cui ha vestito già 26 volte la maglia, il neo trentino arriva dalla stagione in Croazia con lo Zadar. Intanto la Virtus Bologna, neopromossa ma già protagonista del mercato dimostrando di volersi ritagliare un ruolo di primo piano nel prossimo campionato, ha tagliato Shane Lawal. A seguito delle visite mediche effettuate, il centro nigeriano ex Barcellona è stato ritenuto “non idoneo” per essere tesserato. La Virtus, che ha già ingaggiato Pietro Aradori, Alessandro Gentile, Oliver Lafayette, sogna ora Joey Dorsey, anch’egli ex Barcellona.

Infine un colpaccio tricolore lo ha messo a segno Pistoia che, dopo un serrato corteggiamento, ha messo sotto contratto Tyrus McGee, campione d’Italia con la Reyer Venezia. L’accordo con la guardia 26enne è su base annuale e per il club toscano rappresenta un grande innesto sia per valenza tecnica sia per leadership. McGee, che aveva rifiutato l’offerta di rinnovo proposta da Venezia, ha così accettato Pistoia dove reciterà un ruolo da protagonista. “Ci assicuriamo un giocatore ancora giovane, ma che conosce benissimo il campionato italiano, molto atletico, bravo in penetrazione e letale nel tiro da fuori, in grado di giocare in due posizioni anche difensivamente” la descrizione di coach Vincenzo Esposito che accoglie a braccia aperte McGee.

Ultimi movimenti a completare il roster anche quelli di Capo d’Orlando che ha pescato in Italia. Da Reggio Emilia, dove ha giocato tre stagioni, è arrivato il lettone Arturs Strautins mentre da Torino è arrivato Mirza Alibegovic. Figlio d’arte – il papà Teoman ha giocato in Italia con Fortitudo, Trieste e Udine – Alibegovic due anni fa è stato protagonista della promozione in A di Brescia e l’anno scorso in Piemonte ha viaggiato a 7.8 punti di media con il 50.6% da due e il 31.7% da tre.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •