Basket, Luigi Datome annuncia su Facebook il possibile addio alla Nazionale

Pubblicato il autore: Angelo Franchitto Segui


E’ finita l’avventura dell’Italia all’Eurobasket 2017,  purtroppo non come avremmo voluto e sperato, con la sconfitta contro la Serbia nei quarti di finale

Il Day after del capitano azzurro, Luigi Datome, dopo il ko al cospetto della corazzata balcanica è una profonda riflessione che il giocatore del Fenerbahce affida alla sua pagina Facebook.
Datome inizia il suo post ringraziando per i tanti messaggi che sono giunti sui social da parte di conoscenti, tifosi e semplici appassionati che hanno lasciato un pensiero per la squadra di Ettore Messina, in grado comunque, nonostante il ko, di aver offerto spettacolo e per aver permesso a tutti i tifosi di sognare insieme ai giocatori un possibile grande traguardo inaspettato alla vigilia. Belle le parole del capitano a riguardo:
Insieme ai messaggi rimane addosso sicuramente un’altra estate intensa e al contempo gratificante, perché è stato gratificante lavorare con un gruppo di persone serie che si è preparato al meglio ed ha cercato di andare oltre i propri limiti. A volte riuscendoci,  a volte no“.

“La sensazione più grande e, forse anche la più dolorosa, è finire l’ennesima estate con niente in mano – prosegue Datome – Pesa lottare tanto e tante volte non arrivare a medaglia. E  intanto il tempo passa. Il tempo che tante volte è nemico di uno sportivo. Sarà che le ambizioni avute sono state più alte delle reali potenzialità  ma ho sempre puntato lo sguardo lontano. Sicuramente non possiamo dire che tra le quattro semifinaliste ci siano squadre che hanno meritato meno di noi. E’ vero anche che ci sono squadre che sono arrivate ai quarti che erano più attrezzate di noi.perché se si vuole ottenere di più si deve fare di più. Tenere a mente cosa si poteva fare meglio e lavorare per essere più pronti la prossima volta.”

Alla fine del post arriva la notizia che può far venire qualche brivido agli appassionati di basket. Datome confessa di voler lasciare la nazionale:Ci sto pensando. Credo che la prossima estate me la prenderò libera. Ho già criticato la nuova formula Fiba e non voglio dilungarmi ulteriormente, ma lo farei principalmente perché so che mi farà bene, dopo un’altra stagione di 75 partite si spera, staccare per un’estate e lavorare sul mio corpo.”
Il post si chiude con un in bocca al lupo che Luigi fa al coach Sacchetti (che prenderà il posto di Messina) ed ai ragazzi che parteciperanno alle qualificazioni in inverno.
La sua assenza sarà comunque una bella occasione per tanti ragazzi che potranno vestire la maglia azzurra e fare un’esperienza internazionale.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •