Supercoppa basket, si assegna il primo trofeo: rilancio per Milano, conferme per Venezia

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Il tabellone della Supercoppa (credits legabasket)

Si riparte. La Prozis Supercoppa basket apre la stagione della pallacanestro italiana 2017-2018. Appuntamento nel weekend sabato 23 e domenica 24 settembre all’Unieuro Arena di Forlì. A contendersi il primo trofeo dell’anno ci saranno Umana Reyer Venezia, EA7 Emporio Armani Milano, Dolomiti Energia Trentino e Banco di Sardegna Sassari. Immutata la formula con due semifinali e finalissima,  con tutte le gare in diretta televisiva su Eurosport 2 e in web streaming su Eurosport Player dietro sottoscrizione di abbonamento.

Ad aprire la Supercoppa basket di Forlì, sabato 23 alle ore 17.30, sarà la semifinale fra Olimpia Milano, vincitrice dell’ultima Coppa Italia e detentrice del trofeo conquistato dodici mesi fa superando in semifinale Cremona e in finale Avellino, e Trento, vicecampione d’Italia dopo aver perso la finale playoff contro Venezia lo scorso giugno. A seguire, sabato 23 alle ore 20.45, si affronteranno invece i campioni d’Italia della Reyer Venezia e Sassari, finalista di Coppa Italia. La finale è in programma domenica 24 settembre alle ore 18.

Supercoppa basket: Milano-Trento
Dopo una stagione deludente in campionato e in Eurolega, parte dalla Supercoppa basket il rilancio della rinnovata Milano targata Simone Pianigiani, che il trofeo lo ha alzato per cinque anni di fila dal 2007 al 2011 sulla panchina di Siena. L’Olimpia, che ritrova sulla sua strada quella Trento che la eliminò nettamente nella scorsa semifinale playoff, ha deciso di ripartire proprio dagli italiani: capitan Cinciarini, l’ex trentino Pascolo, Fontecchio, Abass ai quali ha aggiunto, tra gli altri, Goudelock, M’Baye, Jefferson, Bertans. Il tecnico biancorosso ha già avvisato: “Siamo indietro” riferendosi alle numerose assenze durante la preparazione, ma ha anche aggiunto: “Siamo l’Olimpia, c’è un trofeo in palio e si gioca per vincere. Non esistono alibi“. In casa Trento, dopo la grande passata stagione conclusasi in gara6 della finale contro Venezia, si è puntato sulle conferme: capitan Forray, Flaccadori, Shields, Sutton, Beto Gomes, Baldi Rossi, Lechthaler oltre, ovviamente, a coach Maurizio Buscaglia che al roster ha aggiunto il play Gutierrez, Franke e Behanan. “Ce la giocheremo provando a fare affidamento sull’eredità che ci portiamo dietro dalla scorsa stagione visti i tanti giocatori che abbiamo confermato” il messaggio del tecnico.

Supercoppa basket: Reyer-Sassari
Prima uscita ufficiale da campioni d’Italia per la Reyer Venezia che, dopo 74 anni, ha riportato lo scudetto in laguna. Della squadra che ha battuto Trento in gara6 conquistando il tricolore sono rimasti in cinque: capitan Ress, Bramos, Tonut, Haynes e Peric. Il mercato, dopo la vicenda Julyan Stone (americano firmato con un biennale ma poi uscito dal contratto per tornare in Nba agli Charlotte Hornets), si è protratto fino a questa settimana con l’arrivo di Michael Jenkins dopo gli innesti di Watt, Orelik, Johnson, De Nicolao, Biligha, Cerella e Kyzlink. Alla Supercoppa basket Venezia si presenta con qualche problema fisico (Cerella, Tonut) e innesti tardivi (Biligha post europeo e Jenkins). “Credo che sia una Supercoppa che arriva presto per tutti. La affrontiamo con l’onore e l’orgoglio di essere Campioni d’Italia e di indossare per la prima volta in una competizione ufficiale la maglia con lo scudetto“. In casa Sassari Federico Pasquini è ancora il timoniere di un nuovo progetto che, a parte le conferme di Stipcevic e Devecchi, ha visto approdare in Sardegna elementi di caratura internazionale come Jones, Bamforth, Planinic, Hatcher e anche l’ex Reggio Emilia Polonara. Tuttavia al primo appuntamento ufficiale la Dinamo dovrebbe essere priva degli acciaccati Bamforth e Hatcher. “Arriviamo a questo appuntamento mentalmente nel migliore dei modi – ha detto alla vigilia il presidente Stefano Sardara – mentre dal punto di vista fisico abbiamo qualche acciacco. Ma abbiamo un roster lungo e lo sfrutteremo, andiamo a Forlì con la voglia di far bene“.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •