Basket Serie A 2.a giornata: finalmente gli italiani alla riscossa

Pubblicato il autore: Edoardo Iuretich Segui

Programma basket Serie A ottava giornata

Basket Serie A. Seconda giornata andata in archivio senza risultati sorprendenti, ad eccezione dell’incredibile vittoria di Pesaro a Reggio Emilia, ma con molti ottimi segnali per la nostra pallacanestro . Innanzitutto si è segnato molto e ci sono state diverse partite tirate e decise da pochi punti . Insomma c’è stato spettacolo dopo una prima giornata onestamente bruttina . Ma la notizia più importante è l’ottimo rendimento dei nostri giocatori italiani. Dopo un Europeo che ha sancito la crisi della nostra pallacanestro e dopo settimane di chiacchiere nel tentativo disperato di cercare una soluzione alla scarsa produzione di giocatori italiani, ecco finalmente qualche raggio di luce .

Se facciamo un discorso generale scopriamo che ci sono dati statistici molto interessanti e se vogliamo sorprendenti. Ben cinque squadre hanno avuto oltre il 40% di minutaggio destinato a giocatori italiani (Cantù, Brescia,Reggio Emilia, Bologna e Pistoia)  e due di queste cinque addirittura oltre il 50% con Bologna addirittura al 56% e Brescia al 51%. Detto in maniera più semplice è come se 2-3 giocatori italiani fossero sempre stati in campo. Va detto e sottolineato che queste squadre e soprattutto Brescia,Bologna e Reggio Emilia hanno puntato molto sul nucleo italiano avendo giocatori del calibro  di Gentile ed Aradori (Bologna), Della Valle e Cerci (Reggio Emilia) , i fratelli Vitali (Brescia).

Se volete sapere chi è  la maglia nera in termini di utilizzo degli italiani vi diciamo che  Capo d’Orlando sostanzialmente non ha utilizzato italiani avendo messo in campo solo i due italiani di formazione Alibegovic e Wocjechowski . Da segnalare però anche Milano che teoricamente ne avrebbe cinque buoni reduci dall’europeo, anche se Pascolo è ai box, che ha utilizzato i tre  italiani Cusin, Cinciarini e Fontecchio per un complessivo di 30 minuti pari al 15% del minutaggio e con solo 5 punti a referto sui 74. Diciamo pure che dalla squadra chiamata a trainare tutto il movimento auspicheremmo un maggior coinvolgimento dei giocatori nostrani.
Parlando invece di punti segnati e quindi di quanto hanno inciso gli azzurri ecco che sempre Bologna ha avuto ben 52 punti su 88 segnati , pari al 59% . Seconda in questa classifica Reggio Emilia  con oltre il 50% di punti italiani con 49 punti su 95 pari al 51%.

Sul fronte delle prestazioni individuali ci sono stati ben tre giocatori italiani oltre i 20 punti.  Il miglior realizzatore è stato Amedeo Della Valle di Reggio Emilia che ne ha messi 24 , Achille Polonara a referto con 23 per Sassari seguito da Marco Giuri di Brindisi che ha timbrato 21 punti.
Da segnalare però la doppia doppia di Alessandro Gentile di Bologna che ha chiuso con 17 punti e 11 rimbalzi e il compagno di squadra Pietro Aradori autore di 18 punti. I 17 del reggiano Riccardo Cervi con 8 su 8 al tiro .Grande prestazione poi per i fratelli Vitali nella vittoria della loro Brescia contro Avellino : Luca ben 11 assist e Michele 19 punti. Merita sicuramente una citazione il 22enne play di Sassari Marco Spissu per la seconda volta consecutiva in doppia cifra con 13 punti nella sconfitta di misura sul campo di Torino.
Da menzionare anche Andrea Crosariol che con Cantù ha segnato 15 punti nella vittoria su Cremona e Marco Ceron di Pesaro autore di 12 punti pesanti nell’impresa a Reggio Emilia.

L’impressione e l’indicazione che ci fornisce questa giornata è che i giocatori italiani finalmente si stiano rendendo protagonisti e anche gli allenatori e società sembrano puntare di più sui nostri ragazzi. La speranza è che questi dati possano addirittura migliorare e che anche altre squadra possano avere più coraggio a far giocare gli azzurri. Perchè alla fine un campionato con tanti italiani protagonisti è molto più bello ed interessante.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •