Nba, Cavs travolti anche a Toronto ora è crisi nera. I risultati dell’11 gennaio

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

Spicca ancora una netta sconfitta dei Cleveland Cavaliers nelle quattro partite Nba disputate l’11 gennaio. La franchigia dell’Ohio campione nel 2016 e vicecampione in carica è stata letteralmente travolta in Canada dai Toronto Raptors con il punteggio di 133-99; secondo ko esterno consecutivo abbastanza netto per i Cavs dopo quello sorprendente contro i Minnesota Timberwolwes, per Lebron James e compagni è la settima sconfitta nelle ultime dieci partite giocate ed ora parlare di crisi non è più un termine avventato. I padroni di casa hanno dominato il match nonostante un Demar DeRozan solo 13 punti per lui e senza due titolari come Kyle Lowry Serge Ibaka uno infortunato e l’altro squalificato. A fare la differenza è stata l’efficienza della panchina dei Raptors Fred VanVleet ha addirittura chiuso con 22 punti, quattro rimbalzi e altrettanti assist. Toronto mostruosa proprio a rimbalzo con Jonas Valanciunas che ha toccato quota 18. Lebron salva la faccia dei Cavs con 26 punti;

potrebbe interessarti ancheFinals NBA, 4-0 di Golden State a Cleveland. Curry e i suoi ancora campioni

Se Cleveland piange San Antonio di certo non ride perchè gli Spurs incassano l’ennesima sconfitta esterna stagionale e ad infliggerla sono stati a sorpresa i Los Angeles Lakers che sono ben lontani dallo squadrone imbattibile visto tra il 2000 e il 2002 con tre titoli Nba di fila, ma con un roster giovane danno talvolta segni di risveglio vincendo per 93-81; Brandon Ingram mette a segno 26 punti, lo stesso fa dall’altra parte, ma non è una novità Lamarcus Aldridge. I più esperti Pau Gasol Manu Ginobili incidono poco, ancora out Tony Parker, ma sopratutto Kwhanki Leonard  e il pubblico dello Staples Center gialloviola può gioire.

Risultati Nba 11 gennaio 2018

potrebbe interessarti ancheNba Finals, Golden State batte Cleveland in gara 4. Il titolo è ancora suo

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 103-114; (partita giocata a Londra. “Ai padroni di casa” non bastano i 22 punti, sette rimbalzi e tre assist di J.J Redick)
Sacramento Kings – Los Clippers 115-121; (Lou Williams ancora scatenato con 30 punti e sei assist in 35 minuti giocati. Milos Teodosic è tornato a giocare siglando 10 punti con nove assist)

notizie sul temaFinals NBA, Durant e Perkins non se le mandano a dire.Kevin Durant strepitoso in Gara 3 delle Finals NBA, Golden State Warriors ad un passo dal titoloNba Finals, Golden State batte Cleveland in gara 3. L’anello è un passo
  •   
  •  
  •  
  •