Alexey Shved al sito dell’Eurolega: “Vogliamo a tutti i costi i Playoff. Lo Zalgiris? Non è stato facile”

Pubblicato il autore: Luca Montanari Segui

Alexey Shved è uno dei giocatori più in forma del momento e lo si vede anche dalla posizione in classifica della sua squadra, sesta alla pari con corazzate come Real Madrid, Zalgiris Kaunas e Panathinaikos. La star del Khimki Moscow Region e capocannoniere della competizione, è stato eletto MVP del mese di Febbraio grazie a 20.7 punti e 4 assist di media, e tirando con il 61.5 % da due e il 90 % dalla lunetta. Shved è stato intervistato direttamente dall’Eurolega sul proprio sito e noi vi proponiamo la traduzione in forma integrale.

Ciao, Alexey. Congratulazioni per essere stato scelto come MVP del mese di Febbraio. Il Khimki è stato imbattuto in questo mese e tu hai giocato benissimo. Cosa significa per te questo premio?

Grazie, è bellissimo. Abbiamo giocato molto meglio e abbiamo lavorato tanto come Team. Abbiamo vinto tre partite muovendo la palla molto bene, dobbiamo fare solo questo. Coach e giocatori hanno fiducia reciproca inoltre stiamo avendo un’ottima difesa, che aiuta ad avere un miglior attacco. Come ho detto, stiamo muovendo meglio la palla e stiamo giocando meglio di prima.

Il Khimki ha vinto sei partite su otto nel 2018 per entrare nella zona playoff. Cosa è cambiato dalla sconfitta subita in casa dal Barcellona?

Vogliamo solamente giocare i playoff come ogni altro team in Eurolega. Abbiamo parlato delle cose che si potevano cambiare per giocare meglio. Ora, stiamo giocando veramente meglio. Mancano ancora 7 gare e queste sono le più importanti per tutti.  Dobbiamo continuare ad andare per la nostra strada.

La vostra prima vittoria a Febbraio è stata probabilmente la più difficile. L’Unicaja stava vincendo di 6 a due minuti dalla fine. Cosa vi ha aiutato a vincere e quanto è stata importante?

potrebbe interessarti ancheOlimpia Milano-Efes Istanbul 81-80 (Video Highlights Eurolega Basket): tripla di James al 40′, turchi beffati

Come hai detto abbiamo vinto negli ultimi secondi, Anthony ha preso un rimbalzo importante e segnato un tiro importante. Qualche volta vinci di 1 o 2 punti, qualche volta perdi. Questo è il basket, ma alla fine di quella partita, abbiamo incominciato a giocare meglio. É stata un’opportunità importante e l’abbiamo sfruttata.

Siete riusciti a vincere contro lo Zalgiris e poche squadre sono riuscite a farlo a Kaunas. Com’era l’atmosfera e cosa vi ha permesso di vincere questo match?

Tutti sapevano che sarebbe stato difficile giocare a Kaunas. Giocano sempre con l’arena al completo e il pubblico gli aiuta molto, è come avere un sesto uomo in campo per loro. Hanno avuto un’ottima partenza segnando 26 punti nel primo quarto, ma dopo questo, abbiamo iniziato a giocare molto meglio in difesa e provato a muovere la palla in attacco per trovare tiri aperti. É stata una vittoria importante perché prima di venire qui, avevano vinto sette partite consecutive in casa. Questa è l’Eurolega, la seconda lega più importante al mondo. Non possiamo fare brutte partenze tutte le volte. É difficile recuperare 10 0 15 punti, ma ora, stiamo giocando molto meglio.

Hai finito Febbraio con un’ottima vittoria contro il Panathinaikos. Dal secondo quarto in poi sei decollato. Quanto è pericoloso il Khimki quando giochi in difesa e corri come hai fatto nel secondo quarto?

Dobbiamo andare avanti partita per partita. Puoi giocare bene un giorno e magari il prossimo non lo giocherai come il precedente. Quelle che serve è lavorare duro ogni sera. Contro il Panathinaikos, ci siamo ricordati come abbiamo perso ad O.A.K.A, di 28 punti. Volevano veramente vincere in casa, con tutti i tifosi.

É stata anche la tua prima gara con Tyler Honeycutt e Thomas Robinson in campo in contemporanea. É un buon segno, può essere migliore il Khimki con una lineup più atletica?

Si, certo. Tyler è molto importante per il team. É molto atletico, e può fare qualsiasi cosa sul campo – può tirare, prendere rimbalzi, giocare molto bene in difesa e certamente, ci può aiutare tanto. É un ottimo giocatore e tutti lo vorrebbero nella propria squadra. Thomas è mancato per tanto tempo e lo abbiamo aspettato per tre mesi. Gli serve tempo per tornare nella sua forma migliore, ma tutti sanno come può giocare. Sò che tornerà e comincerà a giocare come a inizio stagione. Ci aiuterà molto.

potrebbe interessarti ancheBasket, Eurolega ed Eurocup: Olimpia Milano batte Khimki, Trento e Torino sconfitte

Stai  avendo la tua migliore stagione al tiro dal 2004. Quanto è importante per te avere così tanta fiducia dai tuoi compagni di squadra?

Si, lo so, mi aiuta tantissimo avere l’appoggio dei miei compagni e dello staff. I miei compagni mi passano la palla per tiri aperti e fanno ottimi blocchi per permettermi di tirare. Questo è lavoro di squadra! Se i tuoi compagni credono in te, è davvero più facile fare bene. Voglio dire “grazie a tutti! Per me, la cosa più importante è vincere partite. Non importa se segni tanti punti e poi perdi. Segnare è importante per me, ma è più importante vincere ogni sera”.

Abbiamo sentito che ti piacciono molto i musei. Hai avuto tempo per vederli nelle varie città in cui sei stato durante la stagione?

Non quest’anno. Quando viaggio d’estate, certamente ci vado. Non ho molto tempo quando vado nelle città durante la stagione. In generale, non ho molto tempo durante la stagione perché ci sono una sacco di partite. Non hai molto tempo nemmeno per fare una passeggiata. Certamente, vorrei andare nei musei qualche volta, ma non ho tempo.

É una lunga stagione con molti viaggi. Solitamente cosa fai, insieme ai tuoi compagni, per occupare il tempo durante gli spostamenti?

Mi piace guardare qualche film e leggo anche qualche libro. Mi piace leggere libri. Leggo molto quando sono in viaggio. Mi piacciono libri come quelli di Remarque, o qualcosa di simile.

Giocherete quattro delle ultime sette partite in trasferta e ospiterete il Fenerbahce e il CSKA. Cosa servirà al Khimki per avere quella spinta in più e alla fine raggiungere i Playoff?

Solo lavorare duro. Certamente, se vogliamo battere squadre come queste, ci servirà giocare una buonissima difesa. Dobbiamo giocare per 40 minuti. Se giochiamo per 38 minuti, questi team posso recuperare e vincere la partita. Dobbiamo giocare insieme, come abbiamo fatto nelle ultime partite, credere l’uno nell’altro e nello staff.

notizie sul temaOlimpia Milano-Khimki streaming live e diretta TV Eurolega, oggi 24 ottobre 2018Basket Eurolega, Olympiakos-Olimpia Milano 75-99 (Video Highlights): dominio biancorosso al PireoOlimpia Milano-Real Madrid 85-91 (Video Highlights Basket Eurolega), una tripla di Campazzo condanna i biancorossi
  •   
  •  
  •  
  •