NBA Playoff: Boston bissa il successo su Cleveland in semifinale. Lebron, tripla doppia inutile

Pubblicato il autore: Luciano Nervo Segui
OAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Quarantadue punti, 10 rimbalzi e 12 assist, e questo tutto in 38 minuti di gioco. Sarebbero tre cifre perfette per descrivere una grande nottata da parte non solo di Lebron, ma anche dei Cleveland, ma non è così, la coralità dei Boston Celtics ha avuto la meglio: finisce 94-107 in casa dei vincitori. La vera pecca per quanto riguarda Cleveland sta nel fatto che durante i primi due quarti ha letteralmente dominato. Nel corso del primo si è mantenuto sui +2/+6, dilagando poi nel secondo mantenendosi quasi sempre ad una distanza di almeno +10. Nel terzo quarto però i padroni di casa monopolizzano il pallino di gioco strappando punti su punti fino ad arrivare a -2 sul 71-69, quando Smart si prende la responsabilità dai 3 punti, e viene premiato con il canestro del sorpasso. I Cavaliers rimarranno sotto nel punteggio poi fino al fischio finale. I padroni di casa si confermano invincibili in casa, ma la statistica che spaventa di più la corte del re è quella che evidenzia gli esiti finali delle serie nella storia di Boston che si sono trovate sul 2-0 a loro vantaggio: su 37 situazioni del genere i Boston sono passati sempre.

potrebbe interessarti ancheLeBron James a Los Angeles per sfondare a Hollywood ?

Non poteva essere una serata no per il King, che nelle gare dopo una sconfitta subita si esalta sempre e comunque. L’ha voluto ribadire anche questa notte, presentandosi in largo anticipo sul campo di Boston, dove con il palazzetto vuoto si è messo a torso nudo a provare le situazioni di gioco da solo con lo staff di Cleveland. Mentalità da campione vero, che non vuole lasciare niente al caso, ma che vuole prendere le redini del proprio destino e condurlo solo dove preferisce. Questa notte probabilmente si è appropriato di una sola redine, lasciando la rimanente al resto della squadra, che lo ha fatto sbandare. L’unico che si salva è Love che va in doppia cifra sia nei punti che nei rimbalzi, rispettivamente 22 e 15, insieme a Korver (se proprio vogliamo salvarne un altro). Ma giocatori come JR Smith e Hill se vogliono avere l’onore di presenziare alla corte del 23 devono invertire rotta. Il primo rimane a secco di punti con 27 minuti trascorsi a giocare, non la prima volta per lui in questi playoffs, collezionando 3 miseri rimbalzi e un assist, rendendosi anche protagonista di una brutta spinta ai danni di Horford in volo, mentre il secondo con 33 minuti concessi, contribuisce con 3 punti, 2 rimbalzi e un solo assist. C’è da alzare l’asticella se si vuole passare.

potrebbe interessarti ancheAlessandro Mamoli a SN: “Strada tortuosa per LeBron ad Ovest. Dončić? Non poteva andargli meglio”

Ma se dei Cavaliers in doppia cifra ci arrivano in 3, dai Boston sono ben 6 quelli in doppia cifra, e con Baynes che si ferma a 9. Hanno dimostrato di essere una squadra che può avere una reazione, e non di essere debole mentalmente. Sempre più protagonista è l’ultimo rookie “starter” rimasto nei playoffs: Jayson Tatum. Bastano i suoi numeri per cappire il motivo per il quale sia sempre presente nei 5 iniziali: media nel post-season di 18,6 punti, 4,6 rimbalzi e 3,2 assist. Dopo aver eliminato i Philadelphia del favorito nella corsa al premio di rookie dell’anno, Ben Simmons, ora sta tentando il colpaccio contro Lebron. Gli altri da 10 e lode sono sempre gli stessi, che non hanno mai abbassato la qualità della prestazione, Horford (15 punti e 10 rimbalzi), Brown (23 punti e 7 rimbalzi), Rozier (18 punti e 5 rimbalzi).

notizie sul temaNBA, Boston Celtics: ora è tutto nelle vostre maniOAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)NBA, Rajon Rondo raggiunge LeBron James ai Los Angeles LakersOAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)LeBron James balla in discoteca a Capri (Video). Il Prescelto si rilassa in vacanza in Italia
  •   
  •  
  •  
  •