NBA, Boston Celtics: ora è tutto nelle vostre mani

Pubblicato il autore: nicola agosti Segui

NBA – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Con LeBron James spostatosi sulla costa Ovest, con i Toronto Raptors in procinto di ricostruire, i Philadelphia 76ers a cui manca sempre una panchina di livello e altre undici squadre che non possono che dividersi fra sparring partner e possibili sorprese, la stagione 2018-2019 deve portare alla definitiva consacrazione come prima forza ad Est dei Boston Celtics. A tarpare le ali alla truppa di coach Brad Stevens era infatti solamente Cleveland. O meglio LeBron.

Ora con il Re lontano dall’Ohio, destinazione Los Angeles Lakers, i Celtics non possono più sbagliare. Con il rientro di Gordon Hayward, Boston diventa ancora più pericolosa sul perimetro e in penetrazione, elevando anche la propria capacità difensiva. Un Kyrie Irving definitivamente ristabilito poi farebbe, e su questo non c’è dubbio, la differenza, insieme ad un Terry Rozier esploso la scorsa stagione, un Marcus Morris sempre positivo, un Marcus Smart che, forte del rinnovo contrattuale, potrebbe assumere ancor più consapevolezza dei propri mezzi e un Jayson Tatum che è migliorato partita dopo partita la scorsa stagione nel suo anno da rookie. Ma la superiorità di Boston non si evince solo nei nomi che compongono il roster o dalla capacità di Stevens di trovare sempre il meglio dei suoi giocatori.

potrebbe interessarti ancheCleveland-Boston, gara-7 va a i Cavaliers guidati dal solito Lebron

Perché come detto, ad Est, le varie franchigie non hanno i mezzi per contrastare i Celtics. Le indiziate ad arrivare tra le prime quattro, ed avere quindi il fattore campo nei playoff, sono Raptors, Sixers e, se Victor Oladipo riuscisse anche solo una parte delle medie del 2017-2018, Indiana Pacers tallonati dai Milwaukee Bucks che però dovrebbero accontentarsi del quinto posto. Ma queste tre squadre, prendiamo in considerazione dalla seconda alla quarta perché, solitamente, tra queste è presente poi la vincitrice dell’Est, hanno tutte dei grossi punti di domanda quando mancano tre mesi al via della stagione (che sembrano tanti ma sono maledettamente pochi quando poi devi giocare 82 partite in sei mesi e non puoi sbagliare quasi nulla). I Raptors hanno ceduto il loro leader Demar DeRozan ai San Antonio Spurs ricevendo in cambio Kawhi Leonard e Danny Green. Due ottime aggiunte nulla da dire, ma Green non è più quello di quattro stagioni fa, mentre Leonard non sembra molto felice di vestire la maglia Raptors visto che la sua preferenza andava ai Lakers. A tutto ciò aggiungiamo che il difetto principale di Toronto è sempre stata una panchina corta e che coloro che dovevano essere leader nella off season, Kyle Lowry, Serge Ibaka e Jonas Valanciunas, hanno sempre tradito nei playoff. Per i Sixers abbiamo già detto nel cappello introduttivo. Talento nel quintetto molto, in panchina manca anche qui qualcosa.

potrebbe interessarti ancheSemifinali NBA, Cleveland batte Boston in Gara 6. Si va alla “bella”

Non per patriottismo, ma Marco Belinelli dava quel qualcosa in più che ora sembra mancare nella città dell’amore fraterno. Chiudiamo con i Pacers. Ad Ovest Oladipo e compagni arriverebbero sesti, magari quinti ma a fatica, mentre a Est la quarta posizione non dovrebbe essere in discussione. Questo già dice tutto. Possibili sorprese? Certo. Abbiamo detto Bucks, magari i Chicago Bulls se Jabari Parker riesce definitivamente ad esplodere, mentre i Cleveland Cavaliers potrebbero subire più del dovuto l’addio del loro Re. Poi? Poco altro. Ecco perché i Celtics non devono, e non possono, fallire.

notizie sul temaOAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)Cleveland-Boston, si va a gara-7 nella semifinale di Conference. Lebron James mostruosoSemifinali Nba, Boston batte Cleveland in Gara 5 e si avvicina alla finaleOAKLAND, CA - DECEMBER 25: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers reacts towards his teammates after the Golden State Warriors scored a basket during an NBA basketball game at ORACLE Arena on December 25, 2017 in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Thearon W. Henderson/Getty Images)NBA, Lebron da paura in gara-4 della semifinale: ancora 44 punti ai Celtics e serie sul 2-2
  •   
  •  
  •  
  •