Basket NBA; risultati 20 novembre: rientra Westbrook ma Oklahoma perde a Sacramento, Embiid una certezza per i Sixers

Pubblicato il autore: Nicolo Guerra Segui

Russell Westbrook – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Basket NBA, le partite di martedì 20 novembre. Westbrook rientra dall’infortunio, ma i suoi Thunder mancano la vittoria a Sacramento. Philadelphia si impone grazie a un super Embiid, questa è la nona vittoria in casa consecutiva per i Sixers.

Sacramento Kings – Oklahoma City Thunder : 117-113
Arriva una sconfitta che interrompe la serie di tre vittorie consecutive per Oklahoma, nonostante il rientro dall’infortunio di Russel Westbrook, che l’aveva costretto ad allontanarsi dal campo per cinque partite.
Sconfitta che non è stata così sorprendente, perché i Kings di quest’anno non sono quelli di ogni anno.
Guidati da un super Buddy Hield (25 punti, 4 rimbalzi e 2 assist) e da Iman Shumpert (23 punti e 3 rimbalzi), i Kings riescono a ritrovare la vittoria dopo le due sconfitte consecutive.

potrebbe interessarti ancheNba, I risultati della notte : James e Ball guidano i Lakers alla vittoria, interrotta la striscia di vittorie per i Celtics

Philadelphia 76ers – Phoenix Suns : 119-114
Dopo questa vittoria i Sixers giungono a nove vittorie consecutive in casa, per ora l’unico campo che rimane imbattuto.
Protagonista di questa vittoria è ancora una volta un super Joel Embiid in doppia doppia (33 punti e 17 rimbalzi), aiutato da una quasi tripla doppia per Ben Simmons (19 punti, 11 rimbalzi e 9 assist) e da una solita prova di solidità di Jimmy Butler (16 punti e 3 rimbalzi).
Per gli ospiti, che non sono ancora riusciti ad ottenere una vittoria in trasferta, ottima la prestazione di Devin Booker con i suoi 37 punti e i suoi 8 assist. Assieme a lui anche altri quattro suoi compagni sono andati in doppia cifra, tra cui T.J.Warren (21 punti, 4 rimbalzi e 4 assist) Deandre Ayton (17 punti e 9 rimbalzi) e Trevor Ariza (10 punti, 7 rimbalzi e 5 assist).
Questa è la seconda sconfitta consecutiva per i Suns di Igor Kokoškov.

Indiana Pacers – Utah Jazz : 121-94 
Vittoria inaspettata per i Pacers nonostante l’assenza della loro stella Victor Oladipo. Vittoria che arriva contro una squadra in un periodo di cattiva forma, una squadra molto stanca, una squadra che nelle ultime dieci ha ottenuto sei sconfitte e solo quattro vittorie.
I Pacers guidati da ben sei giocatori in doppia cifra, tra cui Bojan Bogdanovic (21 punti,2 rimbalzi ), Aaron Holiday (19 punti e 7 rimbalzi) e da un Domantas Sabonis quasi in tripla doppia (19 punti, 9 rimbalzi e 9 assist).
Per Indiana è la terza vittoria consecutiva.

potrebbe interessarti anchePlay -Off Nba, Minnesota batte Houston in gara 3. Risultati del 21 Aprile

Charlotte Hornets – Boston Celtics : 117-112
Sconfitta pesante per i Celtics poiché è la seconda consecutiva, sconfitta che arriva con la squadra con il miglior marcatore al momento. Ebbene si Kemba Walker è diventato il miglior marcatore, un giocatore in grado di segnare 103 punti in due partite. Non gli sono bastati i 60 contro i Sixers, ha deciso di realizzarne anche 43 contro gli Hornets. Oltre a lui un’ottima partita di Jeremy Lamb (18 punti e 6 rimbalzi ) e di Willy Hernangomez (14 punti, 3 rimbalzi e 3 assist).
Boston invece cerca di sistemare le cose dopo la sconfitta contro gli Utah Jazz, Kyrie Irving ci prova, ma non ottiene risultati, si avvicina alla tripla doppia (27 punti, 5 rimbalzi e 11 assist) ma non basta.
Gli Hornets invece ritrovano la risposta dopo le due sconfitte consecutive.

New Orleans Pelicans – San Antonio Spurs : 140-126
I Pelicans raggiungono la vittoria guidati all’ex giocatore dei Los Angeles Lakers, Julius Randle che realizza la sua prima tripla doppia della stagione (21 punti,14 rimbalzi e 10 assist). In suo aiuto troviamo anche un super Anthony Davis ( 29 punti, 9 rimbalzi  e 4 assist) ed un E’Twaun Moore in grande forma con i suoi 24 punti, 3 rimbalzi e 4 assist.
San Antonio invece parte fortissimo, con una doppia cifra di distacco, ma poi cala sia in aspetto fisico che mentale e si fa recuperare. Gli Spurs che non trovano il loro solito LaMarcus Aldridge con soli 7 punti, realizzando un 2/11 al tiro.
Terza vittoria consecutiva per la squadra capitanata da Alvin Gentry.

notizie sul temaIl ciclone Oklahoma City si abbatte sui WarriorsNBA, Thunder e Wizards tra le più grandi delusioni finoraRisultati NBA 9 gennaio 2018: i Thunder cadono a Portland
  •   
  •  
  •  
  •