NBA, partite 30 novembre: Golden State perde all’OT con Toronto , vincono il Gallo e LeBron

Pubblicato il autore: Pietro Pesce Segui

Kevin Durant – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Sono tre le partite della notte NBA: a Toronto serve un overtime per battere gli Warriors, vince e fa sognare i propri tifosi il Gallo, ok Lakers.

Golden State Warriors – Toronto Raptors: 128-131
Nella notte si è giocato il big match tra la prima della classe ad Est e la seconda ad Ovest, ed è Toronto che ha avuto la meglio. Le assenze di Curry e Green continuano a pesare, nonostante i 51 punti di Durant, gli Warriors non riescono ad evitare l’ottava sconfitta stagionale.
Toronto parte subito molto forte, spinto anche dai tifosi, particolarmente caldi questa sera. Nel primo quarto cala un parziale di+13 che sembra indirizzare la partita verso di loro, ma GSW non ci sta. Spinto da un mostruoso Durant, torna in partita solo nell’ultimo quarto, grazie ad un parziale di +9. La tripla del +6 di Lowry ad un minuto dal termine sembra essere decisiva per la partita. Durant non è d’accordo e spara subito una tripla, proprio sul numero sette dei canadesi. L’ultimo possesso è sempre degli Warriors: palla a KD che inizialmente va in penetrazione, poi esce dalla linea dei tre punti e segna un’altra tripla su Leonard, uno dei migliori difensori della Lega… è parità e si andrà dunque all’overtime. Qui Golden State appare stanca e poc lucida. Una tripla di Green e una palla rubata di Lowry tagliano le gambe ai californiani. Toronto vince 131 a 128. Durant chiude con 51 punti e 11 rimbalzi, Thompson con 23 punti. Per i Raptors il top scorer è Kawhi Leonard con 37 punti e 8 ribalzi.

potrebbe interessarti ancheNBA, torna l’ All Star Game 2019: la gara finale in diretta su Sky Sport NBA

Indiana Pacers – Los Angeles Lakers: 96-104
Tornano alla vittoria LeBron e compagni, dopo qualche battuta d’arresto delle scorse partite.
Ci pensa LeBron James a risolvere questa partita insidiosa per i gialloviola, con una prestazione da 38 punti, 9 rimbalzi e 7 assist. La partita per il King e compagni si mette subito sul binario giusto: 38 a 15 a fine primo quarto. Indiana, guidata da Sabonis, non ci sta e risponde con un controparziale di 35 a 18.I Pacers però non riescono a ricucire quel piccolo scarto per tutto il resto della partita e a fine quarto quarto, Los Angeles vince di 8.
Sabonis realizza 20 punti e 15 rimbalzi dalla panchina. I Lakers salgono ora al settimo posto ad Ovest, quindi in zona Playoffs, Indiana si mantiene al quinto posto della Eastern Conference.

potrebbe interessarti ancheAnalisi e voti di metà stagione delle 30 squadre Nba

Los Angeles Clippers – Sacramento Kings: 133-121
I Clippers non vogliono saperne di fermarsi: battuti anche i Kings e primato della Western Conference mantenuto. Los Angeles parte meglio, guidata dalle continue penetrazioni di Tobias Harris, che segna e fa segnare. I Kings faticano in difesa e il primo quarto si chiude con i Clippers avanti di 16. Sacramento risponde con De’Aaron Fox che crea scompiglio nella difesa avversaria. I Kings ritrovano anche Bogdan Bogdanovic, assente da inizio stagione a causa di un infortunio, realizzando 26 punti e 6 assist dalla panchina. L’europeo e Fox non bastano a sconfiggere i creativi Clippers, questa notte guidati da un ispirato Harris da 28 punti e 6 rimbalzi. Per Gallinari 16 punti e 4 rimbalzi. Los Angeles sempre più al comando della Western Conference.

notizie sul temaNba, I risultati della notte : James e Ball guidano i Lakers alla vittoria, interrotta la striscia di vittorie per i CelticsBasket NBA, risultati 2 dicembre: i Lakers dominano i Suns, i Pelicans espugnano CharlotteRisultati NBA: Gallinari perde contro Dallas, infortunio per Belinelli al collo
  •   
  •  
  •  
  •