Eurolega, ancora una sconfitta per l’Olimpia Milano. Pianigiani: “Stanchi, ma in linea con gli obiettivi”

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Ancora una sconfitta sanguinosa per l’Olimpia Milano. La quinta giornata di Eurolega le regala il quinto k.o. di fila, la quarta sconfitta in casa e che rischia di annullare i buoni risultati fatti fino ad ora. Il Bayern passa con merito grazie ad uno strepitoso Williams, talento superiore a tutti, che firma il sorpasso decisivo a 35″ dal termine della gara.

 


Eurolega, ancora una sconfitta per l’Olimpia Milano di coach Pianigiani

 

Per l’Olimpia Milano non c’è più pace. Contro il Bayern arriva il quinto k.o. di fila, con due errori decisivi dell’ americano nel finale di partita. L’epilogo dice che è stato James il male peggiore della serata: l’americano sbaglia prima da tre e poi da sotto il canestro, affondando le certezze e speranze europee che l’Olimpia pone per questa stagione. Il viaggio è ancora lungo, ma questo filotto di sconfitte evoca i brutti momenti delle precedenti annate. Un flop inatteso, anche se va detto che le vittorie contro Cremona e Sassari in campionato, avevano riacceso qualche speranza.

Le colpe non sono solo dei giocatori ma anche dell’ allenatore stesso. Coach Pianigiani, a fine partita, ha commentato quanto successo: “Dispiaciuto perché abbiamo perso per pochi dettagli. Non recrimino sulle prodezze di Williams – che ha il talento di fare canestri difficili – ma perché noi abbiamo sempre sprecato i vantaggi  che avevamo sugli avversari. Non voglio che questa serie di sconfitte generi ulteriore frustrazione tra i miei giocatori che ancora mi stanno stupendo per quello che facciamo. Siamo ancora in linea con gli obiettivi. La stanchezza si fa sentire, è normale.” Pianigiani ha poi continuato, definendo il suo girone un po’ anomalo: “Il calendario non ci aiuta, stiamo volando per mezza Europa da un posto all’altro. Senza dimenticare che dobbiamo recuperare Nedovic.”
Come se non bastasse sono arrivate le critiche sia al pubblico del Mediolanum Forum, sia alla società: “Tutti a dire che questa partita era molto importante, poi si scopre un Assago freddo, come la temperatura esterna, e assente, come l’Olimpia per molti tratti. Molti tifosi hanno preferito andare in vacanza così come la società, ovvero patron Armani e il presidente Proli.”

potrebbe interessarti ancheFinal Eight di Coppa Italia: Road to glory, sfida finale tra le 8 contendenti (1° parte)

In un clima così difficile e distaccato, Milano fatica a carburare la giusta benzina per provare a portarsi a casa la vittoria. Il Bayern è stata una squadra omogenea, con tanti giocatori dello stesso livello al quale si aggiunge il carisma di Williams. Dopo la partita con Sassari, coach Pianigiani ha confermato Nedovic nel primo quintetto, in un duello con l’ononimo Dedovic (ex Roma e sosia di Ibrahimovic) per provare a ricostruire il terzetto dei tenori (James e Micov al fianco). Ciò non è bastato e l’infortunio del serbo ha pesato molto. Ora serve tornare al successo dopo 4 k.o di fila, per rimanere in zona playoff. Brutta sconfitta ma c’è ancora tempo per rimediare.

LE PAGELLE DELL’ OLIMPIA MILANO

James 5.5
Nedovic 5.5
Micov 6
Brooks 5.5
Tarczewski 4.5
Jerrells 6
Bertans 6
Della Valle S.v.
Kuzminskas 5.5
Cinciarini S.v.
Gudaitis 7.5

notizie sul temaBasket Eurolega, Gran Canaria-Olimpia Milano 104-106 dts (Video Highlights), per i lombardi vittoria con il brividoBasket Eurolega, Baskonia Vitoria-Olimpia Milano: streaming Eurosport Player oggi ore 21.00Basket Serie A1, Coppa Italia: tutte le squadre qualificate alle Final Eight. Olimpia Milano-Virtus Bologna ai quarti
  •   
  •  
  •  
  •