Serie A basket, Grissin Bon: esonerato coach Cagnardi. I possibili sostituti

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui



La notizia era nell’ aria già da qualche giorno, ma ieri è arrivata la conferma ufficiale. Devis Cagnardi non è più l’allenatore della Pallacanestro Reggiana. La sconfitta di domenica contro Torino è infatti stata fatale al tecnico, che ieri, nel primo pomeriggio, è stato convocato in sede per comunicare l’esonero. Prima la comunicazione all’ ex tecnico, poi il comunicato ufficiale apparso sul sito della società, un’ufficialità molto dolorosa ma obbligata, visto l’andamento in campionato. Per l’ex coach della Grisson Bon, 43 anni il prossimo 17 febbraio, si chiude la sua prima esperienza su una panchina di Serie A con un bilancio che vede 5 vittorie e 13 sconfitte all’ attivo.

potrebbe interessarti ancheFinal Eight di Coppa Italia: Road to glory, sfida finale tra le 8 contendenti (2° parte)

Esonero Devis Cagnardi, i possibili sostituti per la panchina della Grissin Bon

La domanda ora è lecita. Chi prenderà il posto di Devis Cagnardi sulla bollente panchina della Grissin Bon? Il nome più gettonato resta quello di Stefano Pillastrini, coach molto esperto e reduce da un quadriennio a Treviso in A2 ed in passato protagonista anche in Serie A sulle panchine di Pesaro (dal 2000 al 2007) e Montegranaro (dal 2003 al 2007). Ieri Pillastrini è stato visto a Reggio Emilia e dunque è molto probabile che abbia fatto un salto in società per incontrare i vertici societari. Classe 1961, nato a Ferrara ma residente a Cervia, il suo profilo piace particolarmente alla dirigenza, soprattutto al ds Alessandro Frosini, che ne apprezza la praticità e la grande conoscenza del mondo del basket. Per lui è pronto un contratto immediato, visto che conosce molto bene la situazione alquanto disperata intorno alla Pallacanestro Reggiana. I vertici però si stanno guardando lo stesso intorno e, nel caso non andasse in porto l’operazione Pillastrini, la carta che si giocherebbero è internazionale.

potrebbe interessarti ancheFinal Eight di Coppa Italia: Road to glory, sfida finale tra le 8 contendenti (1° parte)

Il primo nome è quello di Zare Markovski, ex allenatore della nazionale romena. Classe 1960, di origini macedone ma con cittadinanza italiana, vivrebbe quest’ultima parte di stagione di nuovo nel nostro paese, dopo l’ultima esperienza con Sassari lo scorso campionato. Va infatti ricordato che per lui si tratterebbe di un ritorno importante in quella città e in quella squadra che nella stagione 1994-1995, non riuscì a salvare dal baratro della Serie A2.

notizie sul temaDinamo nel caos: Il tremendo stop con Torino lascia il segno. La coppia Sardara-Esposito scoppia, arriva Pozzecco alla vigilia delle Final Eight. Tifosi increduli e in subbuglioBasket Serie A1, Dinamo Sassari: Vincenzo Esposito si dimette, al suo posto Gianmarco PozzeccoBasket serie A2 girone est: la Pompea Mantova stende la Tezenis Verona
  •   
  •  
  •  
  •