Eurocup: un altro fallimento europeo per Milano

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

eurocup

L’Eurocup, proprio come l’Eurolega, è una competizione indigesta all’EA7 Emporio Armani Milano. Insomma: in Europa le scarpette rosse non corrono, sanno solo passeggiare. Ieri la squadra di coach Repesa ha subito una vera e propria lezione di basket dalla Dolomiti Energia Trento: 92-79 il punteggio finale (leggi il resoconto della partita in questo articolo di SuperNews). Dopo aver vinto la gara di andata per 83-73, la formazione allenata da coach Buscaglia non è scesa in campo per difendere i dieci punti di vantaggio accumulati nel primo match ma per incrementarli. E la strategia ha pagato visto che Trento ha meritato ampiamente la qualificazione alle semifinali di Eurocup. Il crollo dell’EA7 è ancor più preoccupante se si pensa che la Dolomiti Energia non sta vivendo il suo miglior momento della stagione come dimostrano le sei sconfitte consecutive in campionato, quella di domenica arrivata addirittura contro la Manital Torino ultima in classifica. E pensare che, a parte i K.O. contro Grissin Bon Reggio Emilia e Sidigas Avellino. le altre sconfitte sono arrivate contro squadre con meno punti: Pesaro, Brindisi e Varese.

L’ultima vittoria in campionato di Trento risale al 31 gennaio contro la Giorgio Tesi Group Pistoia. Ciò non ha impedito a Davide Pascolo e compagni di strapazzare l’Emporio Armani. Come spesso le è accaduto nella sua storia recente l’Olimpia si è sciolta sotto il peso della tensione. Costretta a vincere di dieci punti, Milano non è riuscita a far valere i propri punti di forza tra le mura amiche. I biancorossi sono scesi in campo non concentrati (o impauriti) arrivando a concedere un incredibile 18 su 27 nei pressi del ferro. L’EA7 ha avuto troppo poco dai suoi uomini chiave come Alessandro Gentile (6 punti in 18 minuti con 0/6 da tre), Oliver Lafayette (7 punti con 1/6 da tre) e Charles Jenkins. La statistica da dietro l’arco dei tre punti è 8/31 per un pessimo 25.8% per non parlare dei tiri liberi: 7/15 e 46,7 % a dimostrazione che il problema è nella testa dei giocatori e qui molte colpe sono da imputare a Jasmin Repesa.

La Dolomiti Energia Trento è risultata essere la bestia nera della squadra del patron Giorgio Armani come dimostrano le tre sconfitte e la vittoria soffertissima al Forum d’Assago su quattro incontri in stagione. E tra i tifosi meneghini aleggia l’incubo di un primo turno dei playoff tra Milano e Trento.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •