Nella bolgia del PalaTrento l’Aquila punta la finale di Eurocup, ostacolo Strasburgo

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

dove vedere strasburgo trento
Appuntamento con la storia per la Dolomiti Energia Trento. Mercoledì 6 aprile ore 19.30 con diretta su Eurosport e Sportitalia, nella bolgia del PalaTrento l’Aquila punta la finale di Eurocup, ultimo ostacolo lo Strasburgo battuto 74-68 nella gara d’andata. Un tesoretto di sei punti che i bianconeri proveranno a conservare per centrare una finale dove mai nessuna squadra italiana è approdata da quando esiste la seconda competizione della ULEB (nell’altra semifinale, ore 21.30, il Galatasaray parte dall’89-75 dell’andata contro il Gran Canaria Las Palmas).

A sospingere i ragazzi di coach Maurizio Buscaglia sarà il pubblico del PalaTrento, sold out coi suoi 4.000 posti già due giorni dopo la vittoria in terra francese alla Rhenus Sport dove Wright (nella foto), Lockett e Pascolo presero per mano la squadra conducendo una gara solida, in vantaggio dalle battute iniziali con un primo periodo (31-16) da manuale del basket. Come otto giorni fa Trento dovrà rinunciare a Sanders per la distorsione ala caviglia destra rimediata nell’andata dei quarti di finale contro Milano e non ci saranno neppure l’assente di lungo corso Baldi Rossi né Berggren che non può essere impiegato in Eurocup. Una condizione che comunque non ha impedito a Trento di espugnare Strasburgo all’andata, anche se i francesi restano avversario pericolosissimo e in trasferta hanno già raccolto scalpi importanti, compreso quello del Nizhny Novgorod nei quarti di finale.

Rispetto alla gara d’andata lo Strasburgo, che nell’ultimo turno di campionato ha perso in casa (77-74) col Nanterre cedendo anche la testa della classifica a favore del Monaco, potrà inoltre impiegare Matt Howard, lungo uscito da Butler in ripresa dall’infortunio alla mano che l’aveva tenuto fuori nelle ultime settimane. Mardy Collins, ala ex New York Knicks, non è al meglio a causa dei postumi di botta al tallone lamentata in occasione del match d’andata contro Trento, ma l’americano sarà regolarmente in campo assieme ai vari Rodrigue Beaubois, point guard già campione Nba con la maglia dei Dallas Mavericks, all’altro esterno Louis Campbell, al lungo Bangaly Fofana e alla temibilissima ala Kyle Weems.

«Ci giocheremo le nostre chance di arrivare in finale contro una squadra che ha tutte le caratteristiche di un team da trasferta, come hanno dimostrato i risultati della loro campagna europea – inquadra i 40’ della storia coach Buscaglia. Dovremo restare uniti, continuare a esprimerci come fatto nella gara d’andata e sfruttare lo straordinario apporto del nostro pubblico. In palio c’è un posto per la finale di Eurocup, ma in fondo si tratta solo di una partita, che dovremo approcciare con un impatto di grande energia, giocando poi sopra l’errore, andando oltre i nostri limiti e mettendo in campo tutto quello che abbiamo. Strasbourg recupererà Howard, che è un grande giocatore con caratteristiche in grado di completarli bene sotto canestro, forte com’è di grandi doti di passatore e di soluzioni spalle a canestro che si aggiungono alle capacità dinamiche e atletiche di un lungo come Fofana. Questo però non ci deve preoccupare: dovremo costruire la partita su noi stessi, essendo solidi, consistenti, mettendo grande pressione difensiva, perché sappiamo che a fare la differenza saranno i dettagli, le piccole cose, e le energie nervose e mentali che potremo buttare sul parquet»

  •   
  •  
  •  
  •