Nba: tutti gli scambi e le trade conclusi entro la deadline

Pubblicato il autore: Federico Sorrentino Segui

Immagine

L’Nba chiudeva ieri, 19 febbraio, i battenti delle trade. Si attendevano fuochi d’artificio nelle ultime ore di trattative e in effetti i colpi non sono mancati. Goran Dragic, uno dei più appetibili giocatori in attesa di cambiare canotta, è finito a Miami. Tre le trade che hanno coinvolto tre squadre, ritorni “a casa” per Garnett e Prince, il primo a Minnesota e il secondo a Detroit. Datome lascia i Pistons e va a Boston. Inattesa anche la cessione di Carter Williams, che saluta Philadelphia e va a Milwaukee.

MIAMI SI AGGIUDICA LA CORSA A GORAN DRAGIC
Goran Dragic era il pezzo pregiato di queste ultime ore di trattative, molte le squadre sulle tracce della 29enne guardia slovena che aveva espresso il desiderio di vestire una nuova maglia. La corsa se l’aggiudicano i Miami Heat che prelevano dai Phoenix Suns anche il fratello Zoran Dragic. La franchigia dell’Arizona riceve dagli Heat due prime scelte 2017 e 2019, Danny Granger e Justin Hamilton (verso il taglio). Nella trade rientrano anche i New Orleans Pelicans che spediscono a Phoenix John Salmons (già tagliato) e ricevono dai Suns Shawne Williams (anche lui verso il taglio) e Norris Cole, appena ottenuti dagli Heat. “Sono eccitato dalla nuova avventura – ha twittato Dragic – ringrazio i tifosi e miei compagni di squadra a Phoenix, ho passato degli anni fantastici e sono stato orgoglioso di indossare la maglia dei Suns” per cinque stagioni, dal 2008 a metà 2011 e dal 2012 a metà 2015.

TRADE A TRE: DETROIT PISTONS, UTAH JAZZ, OKLAHOMA CITY THUNDER
Uno degli scambi più interessanti riguarda la trade che coinvolge Detroit Pistons, Utah Jazz e Oklahoma City Thunder. Questi ultimi cedono Reggie Jackson a Detroit in cambio di DJ Augustin e Kyle Singler. In più ottengono anche Enes Kanter e Steve Novak da Utah. I Thunder, alla ricerca di un lungo, hanno tentato di prendere Brook Lopez ma alla fine hanno ripiegato su Kanter da Utah. I Jazz prendono una prima scelta 2017 e una seconda scelta 2019 dai Pistons, Grant Jerrett dai Thunder e, sempre via Oklahoma, Tibor Pleiss del Barcellona. In più, sempre via Thunder, Kendrick Perkins in odore di taglio. Perkins dovrebbe concordare un buyout e rimettersi sul mercato: Chicago Bulls e Cleveland Cavs, a caccia di un centro esperto, sono già sulle sue tracce. Più staccati i Los Angeles Clippers.

KEVIN GARNETT TORNA A MINNESOTA…
Kevin Garnett torna a Minnesota dopo 8 anni, 6 dei quali trascorsi a Boston (con un anello nel 2008) e gli ultimi due a Brooklyn. I Nets prelevano Thaddeus Young dai Timberwolves. Minnesota è la squadra che nel 1995 lanciò in Nba “The Big Ticket”, ceduto poi ai Celtics nell’estate del 2007 in cambio di sette giocatori nella più grande trade per un singolo giocatore della storia dell’Nba. KG, 39 anni a maggio, ha deciso di ritornare a casa rinunciando alla rescissione. L’intenzione dei Wolves ora è di rifirmare Garnett per un biennio.

potrebbe interessarti ancheNBA Philadelphia vs Utah jazz

…E PRINCE A DETROIT CON DATOME A BOSTON
Ritorno romantico anche per Tayshaun Prince che approda a Detroit via Boston. I Pistons nella trade cedono Kyle Singler e Luigi Datome, che così termina la sua esperienza in Michigan con 37 sole presenze (3 quest’anno) in due stagioni e 94 punti, oltre a tre presenze questa stagione in D-League con i Grand Rapids Drive. Prince invece ritorna nella franchigia che lo scelse al draft del 2002 e con cui vinse l’anello nel 2004. Poi nel 2013 la cessione a Memphis e l’approdo questo gennaio a Boston con cui ha giocato 9 partite. Da capire, ora, se il capitano azzurro avrà coi Celtics lo spazio che non ha avuto a Detroit. A parte, i Pistons, firmano per dieci giorni anche Quincy Miller.

PHOENIX, PHILADELPHIA, MILWAUKEE: ALTRA TRADE A TRE
Scambio a tre anche tra Phoenix, Philadelphia e Milwaukee. I Suns perdono i fratelli Dragic ma ottengono Brandon Knight dai Bucks. Percorso inverso invece per Miles Plumlee e Tyler Ennis. Ai Bucks anche Michael Carter Williams da Philadelphia in cambio della prima scelta al primo giro (protetta tra le prime 5 chiamate) di cui i Bucks erano in credito coi Los Angeles Lakers. Carter Williams, pezzo pregiato dei disastrati 76ers degli ultimi anni, si è detto “shoccato” dalla trade che lo porta via dalla Città dell’amore fraterno. I Bucks nelle prossime ore ufficializzeranno anche il taglio dell’esperto Kenyon Martin.

PORTLAND, ECCO AFFLALO
Preziosa aggiunta in ottica playoff anche per i Portland Blazers che ottengono dai Denver Nuggets Arron Afflalo e anche Alonzo Gee. Viaggio inverso per Will Barton e Victor Claver, oltre ad una prima scelta 2016 e Thomas Robinson in odore di taglio.

RIVOLUZIONE PHOENIX, ISAIAH THOMAS VA A BOSTON
La rivoluzione di Phoenix prosegue con la partenza di Isaiah Thomas, nuovo giocatore dei Boston Celtics. Nella trade i biancoverdi mandano in Arizona Marcus Thornton e una prima scelta 2016.

potrebbe interessarti ancheBeverley oscura i due “fenomeni” in casa Clippers: George e Leonard

DENVER CEDE MCGEE A PHILADELPHIA
I Nuggets cedono JaVale McGee e una prima scelta 2015 (protetta tra le prime 18 chiamate) a Philadelphia. I 76ers ricambiano con i diritti di Cenk Akyol. McGee però potrebbe già rescindere, il giocatore è sotto contratto fino al 2016.

WASHINGTON E SACRAMENTO SCAMBIANO MILLER E SESSION
La prima trade dell’era Karl, a Sacramento, ha il nome dell’esperto Andre Miller, in arrivo da Washington. Ai Wizards, in cambio, arriva Ramon Sessions.

PRIGIONI LASCIA NEW YORK E VA A HOUSTON
Pablo Prigioni lascia la Grande Mela e va a Houston. Il play argentino viene scambiato dai New York Knicks, coi Rockets che rispondono con Alexey Shved e due seconde scelte.

HOUSTON, ARRIVA ANCHE MC DANIELS
Gli Houston Rockets completano il loro roster con KJ Mc Daniels in arrivo da Philadelphia. Ai 76ers Isaiah Canaan e una seconda scelta.

notizie sul temaFine dell’era WarriorsOklahoma City Thunder-Golden State Warriors : dove vedere il match in streaming e diretta TVPhiladelphia 76ers-Boston Celtics : dove vedere la partita in streaming e in diretta TV
  •   
  •  
  •  
  •