Risultati NBA 11 febbraio: Milwuakee ha la meglio su Washington, Oklahoma strapazza New Orleans

Pubblicato il autore: MATTIA D'OTTAVIO Segui

Mercato NBARisultati NBA delle partite giocate nella notte. Solo due incontri nella notte della palla a spicchi statunitense che si appresta a vivere l’All-Star Weekend. I Milwuakee Bucks hanno superato in volata i Washington Wizards 99 a 92, mentre gli Oklahoma City Thunder hanno avuto vita più facile contro i New Orleans Pelicans con una vittoria più larga per 121 a 95.
Partiamo dalla sfida del BMO Harris Bradley Centre di Milwuakee, che ha visto i padroni di casa prevalere sui Wizards grazie ai 27 punti di Khris Middleton.
Partita caratterizzata da molti sorpassi e controsorpassi fino agli ultimi decisivi istanti. Washington ha chiuso il primo quarto in vantaggio 27 a 18 grazie ad un ottimo lavoro su entrambi i lati del campo, soprattutto quello difensivo. Nel secondo quarto invece, Milwuakee è stata devastante al tiro ed ha piazzato un parziale di 37 a 19, che le ha permesso di chiudere il primo tempo avanti di 9, 55 a 46. Altro cambio al comando alla fine del terzo quarto, che si è concluso con Washington avanti di appena un punto, 70 a 69.

potrebbe interessarti ancheLa nuova era texana per Russell Westbrook

Proprio nell’ultimo quarto Middleton si è scatenato segnando 14 punti, sia con precisi tiri da tre, ma anche con immarcabili penetrazioni, e guidando i propri compagni di squadra alla vittoria in un finale molto concitato. Grazie a due tiri liberi di John Wall, Washington si era riportata a soli tre punti di ritardo con ancora un minuto e 36 secondi da giocare. Ma ancora Middleton ha ricacciato indietro il tentativo di rimonta degli avversari grazie all’ennesima tripla di serata, e subito dopo, sfruttando al meglio una penetrazione e assist di Greg Monroe, che ha regalato ai Bucks un vantaggio di 7 punti con ormai soltanto 15 secondi da giocare. Middleton ha anche stabilito il record personale in stagione di assist fornendone 9 ai propri compagni di squadra. A Washington non sono bastati i 19 punti di Bradley Beal, ai quali si sono aggiunti 15 punti e 10 assist di John Wall.
Partita invece molto meno equilibrata quella che si è disputata al Ford Center di Oklahoma, dove i Thunder hanno battuto largamente New Orleans per 121 a 95.
Il match si è aperto con un minuto di silenzio, per ricordare Ingrid Williams, scomparsa in un incidente stradale la notte precedente, moglie del vice allenatore di Oklahoma, Monty Williams, che l’anno scorso invece aveva guidato in panchina proprio New Orleans.
Solo i primi due quarti sono stati all’insegna dell’equilibrio, il primo si è chiuso 29 a 25 grazie anche ad una splendida conclusione di Kevin Durant ad un secondo dal termine, il secondo ha visto Oklahoma aumentare il suo vantaggio a nove punti, 62 a 53.

potrebbe interessarti ancheGallinari-Oklahoma Thunder, ora è UFFICIALE

Il terzo quarto ha segnato praticamente la fine dell’incontro, dal momento che Oklahoma non solo ha avuto percentuali altissime al tiro, ma anche lavorato benissimo in difesa ed è scappata a più 20. Quarto quarto quindi di ordinaria amministrazione per i Thunder. I Big Three di Oklahoma hanno fornito un’altra eccellente prestazione: Durant ha messo a referto 23 punti, Westbrook ha sfiorato la tripla doppia con 23 punti, 10 assist e nove rimbalzi, ed Ibaka ha aggiunto 18 punti.
Ai Pelicans invece non sono bastati Anthony Davis e Jrue Holiday, i quali hanno segnato 23 punti ciascuno.

notizie sul temaNotte da leoni in NBA: Leonard, George e Gallinari cambiano squadraNba, I risultati della notte : James e Ball guidano i Lakers alla vittoria, interrotta la striscia di vittorie per i CelticsBasket NBA; risultati 20 novembre: rientra Westbrook ma Oklahoma perde a Sacramento, Embiid una certezza per i Sixers
  •   
  •  
  •  
  •