New York Knicks: vicino il licenziamento di Phil Jackson

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

new york knicks

I New York Knicks stanno valutando di licenziare Phil Jackson. La notizia è stata riportata dai maggiori esperti di basket USA, in primis Adrian Wojnarowski. I rumors di un possibile addio all’11 volte campione NBA erano iniziate a circolare ieri sera e si sono intensificate nelle ultime ore. Secondo la giornalista Ramons Shelburne i New York Knicks annunceranno l’addio all’ex coach dei Los Angeles Lakers nella mattinata di oggi. Ad aprile la franchigia e Jackson avevano deciso di esercitare la clausola sul contratto per i successivi due anni di contratto. A pochi mesi di distanza è arrivato il dietrofront del proprietario James Dolan.

I disastri di Phil Jackson alla guida dei New York Knicks

L’operato dell’ex allenatore di Michael Jordan alla guida della franchigia newyorchese è stato un vero e proprio disastro. Quando coach Zen firmò con i Knicks i tifosi iniziarono a sognare di poter tornare in cima alla NBA. Il problema è che ben presto questi sogni diventarono incubi. La prima mossa di Jackson fu l’ingaggio di Derek Fisher come nuovo allenatore. Affidare la panchina di una squadra come i Knicks a un coach alla prima esperienza sembrava essere una mossa sbagliata e così si rivelò. Per la stagione ’14/’15 l’11 volte campione NBA costruì il roster che conquistò il peggior record della storia della franchigia basandosi su giocatori come Langston Galloway, Samuel Dalembert e Andrea Bargnani, i quali finirono l’annata con 17 vittorie e 65 sconfitte. I disastri di Jackson sono continuati nel corso degli anni fino ad arrivare al capolavoro Joakim Noah. Nella passata estate venne offerto al centro francese un quadriennale da 72 milioni. PJ offrì a un giocatore ormai alla frutta fisicamente e con pochissimo da dare al basket un contratto lungo e pesantissimo. Ovviamente la stagione del lungo francese è stata un disastro e in questa sessione di basket mercato i New York Knicks stanno cercando in tutte le maniere di cedere Joakim ma, altrettanto ovviamente, non c’è nessuna squadra che voglia accollarsi tale peso. Addirittura Phil Jackson sta cercando di rovinare il futuro di Kristaps Porzingis ai New York Knicks. Il motivo risiede nel fatto che il lettone ha saltato i colloqui di fine stagione, una decisione presa per protestare contro l’andamento disfunzionale preso dalla franchigia negli ultimi due anni. Phil Jackson al posto di ascoltare il grido di protesta della propria stella ha scelto di metterlo in vendita. Per non parlare poi delle continue frecciate lanciate verso Carmelo Anthony con cui ha più volte invitato ‘Melo a trovarsi un’altra destinazione. Jackson alla guida dei New York Knicks è stato un vero e proprio disastro e la notizia del suo licenziamento non può che essere un fatto positivo per i tifosi di NY.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •