Phil Jackson licenziato: Spike Lee e i tifosi Knicks esultano

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

phil jackson

Phil Jackson non è più il presidente dei New York Knicks, la notizia è stata ufficializzata da pochi minuti. James Dolan ha preso una delle poche decisioni sensate da quando è proprietario della franchigia della Grande Mela. Una di esse era stato ingaggiare l’ex coach dei Los Angeles Lakers come presidente ma alla fine l’esperienza di Jackson alla guida dei Knicks è stata un completo disastro. Roster costruiti senza senso, dichiarazioni contro Carmelo Anthony a mezzo stampa, Kristaps Porzingis messo sul mercato dopo aver saltato il colloquio di fine stagione e quindi per essersi messo contro il suo ego, un quadriennale da 72 milioni di dollari offerto a un giocatore al capolinea come Joakim Noah, la peggior stagione della storia della franchigia, l’essersi addormentato durante l’allenamento di un prospetto del draft 2017. Questi sono solo una parte dei disastri che ha fatto Phil Jackson alla guida di NY, il licenziamento era inevitabile. Certo è che se fosse arrivato pochi mesi fa, ovvero prima dell’esercitare la clausola per far restare l’11 volte campione NBA per i prossimi due anni, i Knicks si sarebbero liberati di lui gratis.

James Dolan si sta già muovendo per trovare un sostituto dell’ex allenatore di Michael Jordan. Il primo nome che circola è quello di Masai Ujiri, l’uomo che ha portato i Toronto Raptors ai vertici della Eastern Conference dopo l’ottimo lavoro svolto con i Denver Nuggets di Danilo Gallinari. Ujiri è il favorito di Dolan ma portarlo a New York non sarà per niente facile e infatti circolano anche i nomi di Mark Jackson e Joe Dumars per il ruolo di presidente dei Knicks. La notizia ha portato i tifosi dei Knicks ad esultare, uno di loro è giornalista Stephen A. Smith, che su Twitter ha scritto: “Non fermate la musica! Non smettete di diffondere la notizia. Sì, s’è n’è andato! Fate circolare questa dannata notizia“.

Phil Jackson licenziato: tutta la gioia di Spike Lee su Instagram
phil jackson licenziato

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •