Mercato NBA 2017: i migliori free agent rimasti

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

Mercato NBA 2017

I free agent più importanti del mercato NBA 2017 hanno già rinnovato o si sono accasati in nuove squadre. Ciò non vuol dire che su piazza non ci sia ancora nessun giocatore di alto livello. Ad esempio Derrick Rose, che non è più colui che ha vinto il premio di MVP diverse stagioni fa ma che è comunque in grado di essere il play di una squadra NBA. Il grosso punto interrogativo è la facilità con cui si infortuna, per questo motivo sarebbe ideale affiancarlo a un play titolare e farlo partire dalla panchina. Un altro free agent del mercato NBA 2017 è Rajon Rondo. Un ragazzo e un giocatore molto particolare, di non facile gestione. L’ex Boston Celtics ha trattato con diverse franchigie (New Orleans Pelicans, New York Knicks e Los Angeles Lakers) ma fino ad ora nessuna squadra ha fatto veramente sul serio con il play tagliato dai Chicago Bulls pochi giorni fa. Nel listone c’è anche Aaron Afflalo, le sue ultime annate ai New York Knicks e ai Sacramento Kings, da cui è stato tagliato il 23 giugno, non sono state positive ma la guardia ha solamente 31 anni e in uscita dalla panchina può ancora dare il suo contributo. Al draft 2013 Trey Burke venne scelto con la posizione n.9 e nel suo primo anno venne inserito nel quintetto dei migliori rookie. Dopo un ottimo primo anno non è riuscito a confermarsi e nella passata estate venne ceduto ai Washington Wizards. Ora, a soli 24 anni, è free agent. Senza contratto è anche Monta Ellis, finito nel processo di ricostruzione degli Indiana Pacers dopo la cessione di Paul George agli Oklahoma City Thunder. L’ex Dallas Mavericks e Golden State Warriors è stato tagliato pochi giorni fa ma può essere ancora un ottimo elemento per diverse formazioni. Pau Gasol è uscito dal contratto con i San Antonio Spurs perché è alla ricerca di un biennale. Deron Williams è sulla via del tramonto da diverse stagioni ma può essere utile come cambio del playmaker titolare; David Lee resta una valida risorsa in uscita dalla panchina grazie alla sua abilità come realizzatore e rimbalzista.

Mercato NBA 2017: la situazione Carmelo Anthony

Ma il grande protagonista di questi giorni di mercato NBA 2017 è Carmelo Anthony, attualmente sotto contratto con i New York Knicks. L’All Star vuole andare agli Houston Rockets in modo da poter competere per la vittoria del titolo. Nei giorni scorsi sembrava che i Knicks e i Rockets stessero mettendo in piedi una trade a quattro squadre. Ma è notizia di poche ore fa che la dirigenza di NY vuole parlare con Anthony per cercare di convincerlo a restare nella Grande Mela. La news è stata data da ESPN e ha dell’incredibile visto che i Knicks hanno anche ingaggiato Tim Hardaway Jr. (strapagandolo con un quadriennale da 71 milioni di dollari) con l’idea di farlo diventare l’esterno principale nel roster a disposizione di Jeff Hornacek. Si pensava che con l’addio di Phil Jackson il mercato NBA 2017 potesse prendere una via sensata per i New York Knicks, è evidente che non è stato così.

  •   
  •  
  •  
  •