Mike James e il suo viaggio da Omegna all’NBA

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

mike james

Mike James è l’incarnazione perfetta del sogno americano, dell’underdog: colui che parte dal basso e lavorando duramente arriva fino in cima. Nel mondo del cinema Sylvester Stallone lo ha descritto stupendamente con “Rocky“. Il mondo dello sport è un terreno molto fertile per il concetto di underdog, l’ultimo caso lo abbiamo avuto nel basket con il play statunitense, andiamo a ripercorrerne la carriera. James lascia il college nel 2012 e nel ’13/’14 approda in Italia. Il classe 1990 viene ingaggiato dalla Fulgor Omegna, squadra militante in DNA Silver, terza categoria del campionato italiano. Mike James gioca nel weekend mentre in settimana va a vedere l’Olimpia Milano al Forum d’Assago nelle partite interne di Eurolega. A chi segue le gare con lui ripete sempre la stessa domanda “Perché io non gioco a questo livello?“. Il ragazzo domina la categoria e viene premiato come MVP del campionato grazie a un’annata da 22.7 punti, 5.6 rimbalzi e 5.2 assist di media. Nell’estate del 2014 firma con il Kolossos di Rodi. Nella serie A greca Mike James resta pochissimo perché fa talmente bene che a dicembre si guadagna la chiamata in Eurolega da parte del Baskonia. L’ex Omegna lascia la Grecia da capocannoniere grazie ai 21 punti realizzati ad allacciata di scarpe. James debutta nella massima competizione europea con una prova da 8 punti in 13 minuti contro Valencia. Nelle TOP 16 gioca da protagonista toccando il massimo di punti contro il CSKA Mosca e il Fenerbahce con 19. Il playmaker va in doppia cifra in 9 delle 16 partite europee giocate e si guadagna la conferma per la stagione successiva. Nella scorsa estate torna in Grecia e firma un contratto annuale con il Panathinaikos dove con la maglia dei Greens disputa un’Eurolega da 13.1 punti di media. La formazione ateniese raggiunge i playoff europei ma viene eliminata con un secco 3-0 dal Fenerbahce di Gigi Datome, che poche settimane dopo diventerà campione d’Europa. Ma c’è anche tempo per la soddisfazione: infatti l’ex Omegna trascina la formazione ateniese alla vittoria del campionato greco giocando da MVP gara 5 contro l‘Olympiacos. Mike James si ritrova al centro del mercato europeo. Il play era l’obiettivo n.1 del mercato dell’Olimpia Milano ma dopo la fantastica finale la dirigenza del Panathinaikos gli offre un ricco biennale.

Mike James firma con i Phoenix Suns

Mike James preferisce aspettare perché desideroso di giocarsi le sue carte in NBA. Il tempo dà ragione al ragazzo, il quale riceve l’offerta dalla National Basketball Association. A proporre un contratto al classe 1990 sono i Phoenix Suns, con cui il playmaker firma un contratto annuale totalmente garantito. Ciò vuol dire che nel giro di quattro anni Mike è passato dalla terza serie del campionato italiano fino al top della pallacanestro mondiale. Una storia da film. James potrà anche conquistarsi minuti sul campo, infatti i Suns sono in piena rifondazione e stanno cercando di costruire per il futuro. Dunque l’ex Panathinaikos potrà avere delle occasioni e se sarà bravo a sfruttare i minuti che avrà potremmo continuare ad assistere alla sua incredibile ascesa. Altrimenti per lui ci sarà sempre tempo per tornare in Europa dove le big d’Eurolega lo aspettano a braccia aperte.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •