All Star Game, rivoluzione Nba: dalla prossima edizione stop a Est vs West

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
All Star Game NBA

All Star Game. cambia il format della sfida Est vs Ovest

Sarà una vera e propria “rivoluzione” quella che si appresta ad ufficializzare l’NBA in vista del prossimo All Star Game di febbraio. Dopo anni di sfide tra i migliori quintetti dell’Est e dell’Ovest dalla prossima edizione del più atteso weekend di spettacolo del basket americano cambieranno le “regole” della partita maggiormente sentita di tutto l’All Star Game, quella della domenica sera.
Dalla prossima edizione dell’All Star Game non ci sarà più la tradizionale sfida Est contro Ovest ma saranno i due capitani delle due formazioni a scegliere le squadre tra gli altri 22 giocatori selezionati indipendentemente dall’affiliazione della Conference. E’ questo  il ribaltone che NBA e NBPA, il sindacato giocatori, hanno concordato per tentare di rilanciare l’All Star Game, il weekend delle stelle in programma il 18 febbraio 2018 a Los Angeles.

All Star Game, i dettagli del nuovo format

La prossima edizione dell’All Star Game, che si disputerà a Los Angeles, sarà la prima a non prevedere la classifica sfida tra Est ed Ovest. L’incontro che chiude il weekend dedicato allo spettacolo della Nba sarà caratterizzato da un nuovo format che dovrebbe, almeno nelle intenzioni, garantire una maggiore spinta a livello di entusiasmo rispetto al classico formato. Saranno sempre 24 i giocatori selezionati per partecipare all’All Star Game: i due quintetti titolari verranno selezionati da un panel composto da tifosi (50% del voto), giocatori (25%) e giornalisti (25%). Le 7 riserve per conference (2 giocatori di backcourt, 3 di frontcourt e 2 indipendentemente dal ruolo) verranno votate dai coach di ciascuna conference. La differenza sostanziale rispetto al passato riguarda la formazione delle due squadre che verrà decisa dai capitani delle due squadre ( i due giocatori che hanno raccolto più voti). Saranno proprio loro,infatti, a scegliere i componenti delle squadre tra gli altri 22 giocatori selezionati per partecipare all’All Star Game, senza vincolo di appartenenza ad una o all’altra Conference. Inalterata la scelta dei coach: quelli delle squadre migliori di ciascuna conference al 4 febbraio (esclusi Brad Stevens e Steve Kerr, in panchina nel 2017). I coach poi alleneranno la squadra capitanata da un giocatore di ciascuna conference.
La votazione per l’All Star Game si aprirà il prossimo 25 dicembre ed i giocatori che prenderanno parte alla sfida verranno svelati il 18 gennaio del 2018 mentre per conoscere il nome delle riserve bisognerà attendere il 23 gennaio.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •