L’NBA che non ti aspetti

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

NBA
La stagione 2017/2018 in NBA è iniziata soltanto il 17 ottobre ma, nonostante siano state giocate finora solo 8 partite, ci sono già alcune sorprese più o meno clamorose. Partendo dalla Western Conference, nessuno si sarebbe mai aspettato di vedere i Los Angeles Clippers,la nuova squadra di Danilo Gallinari, al primo posto con 5 vittorie e 2 sconfitte, soprattutto dopo l’addio di Chris Paul. Non è una sorpresa invece il secondo posto posto degli Houston Rockets. L’arrivo di Chris Paul dai Los Angeles Clippers può far tornare la squadra texana in finale di NBA dopo ben 23 anni? Nel 1995 gli Houston Rockets di Hakeem Olajuwon si imposero per 4 a 0 contro gli Orlando Magic conquistando il secondo anello consecutivo.

Sempre nella Western Conference sorprendono il terzo posto dei Minnesota Timberwolves, l’ottavo degli Oklahoma City Thunder e il quinto dei Golden State Warriors.  Per la squadra californiana campione in carica è il peggior inizio di stagione degli ultimi due anni. Nonostante questo rimangono i favoriti per la vittoria del titolo NBA. Sicuramente Curry e compagni riusciranno a risollevarsi, ma quest’anno sarà più duro del previsto riconfermarsi. Gli avversarsi della Western Conference sembrano aver ridotto il gap dai Golden State Warriors che in queste prime otto partite sembrano essere una squadra normale.

Quest’anno ci sarà di che divertirsi in NBA

Dall’andamento delle prime otto partite di questa nuova stagione in NBA sembra che ci sia più equilibrio rispetto agli ultimi anni. Bisogna vedere fino a quando durerà. Come nella Western anche nella Estern Conference c’è un equilibrio difficilmente pronosticabile prima dell’inizio della stagione. Se il primo posto dei Boston Celtics del neo acquisto Kyrie Irving non è una sorpresa, ma una conferma di quanto di buono è stato fatto lo scorso anno, il secondo degli Orlando Magic, il terzo degli Indiana Pacers e  il quarto dei Detroit Pistons lo sono. Durante la pre-season nessuno avrebbe mai immaginato potessero arrivare così in alto fin da subito. Certo sono passate soltanto due settimane dall’inizio della stagione, ma comunque è sorprendente.

Ancor più sorprendente è il tredicesimo posto con 3 vittorie e 5 sconfitte delle quali 4 consecutive, dei Cleveland Cavaliers. Lebron James e compagni non si aspettavano un inizio così negativo. In una squadra come Cleveland abituata a lottare per la vittoria finale, forse la partenza di Kyrie Irving si sta facendo sentire. C’è da dire che i vice campioni NBA non possono disporre di Isaiah Thomas arrivato da Boston nello scambio con Kyrie Irving.  L’ex play dei Celtics con il suo infortunio aveva rischiato di fare saltare lo scambio con Cleveland.  Attualmente non sappiamo quali siano i tempi di recupero.

I Cleveland Cavaliers nelle ultime due sfide, hanno dovuto fare a meno anche del sostituto di Thomas, l’ex play dei Chicago Bulls e dei New York Knicks Derrick Rose. Ora la squadra dello stato dell’Ohio dovrà disputare le prossime partite con il play spagnolo Calderon nel quintetto titolare. I tifosi dei Cleveland Cavaliers sperano che almeno Derrick Rose non sia nulla di grave. Il suo apporto nelle prime partite è stato comunque importante.

  •   
  •  
  •  
  •