Nba: Kevin Durant sceglie i Brooklin Nets e raggiunge Kyrie Irving per una coppia da titolo

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

I Brooklin Nets in queste ultime ore di mercato sono stati letteralmente scatenati e dopo aver acquistato Kyrie Irving dai Boston Celtics facendogli firmare un contratto quadriennale da 141 milioni di dollari ma con la clausola che prima dell’ultimo anno il giocatore può scegliere se restare all’interno del contratto oppure uscire, ecco che ieri poco prima della mezzanotte (ora italiana) è arrivata l’ufficialità che la franchigia del proprietario russo Michail Prochorov ha messo sotto contratto anche la stella Kevin Durant che nelle ultime tre stagioni ha giocato con i Golden State Warriors disputando tre finale con due anelli vinti.

potrebbe interessarti ancheFree Agency NBA: i primi colpi di mercato

In realtà la sua ormai ex squadra gli aveva proposto un quinquennale da 221 milioni di dollari, pur di non lasciarlo andare via, ma alla fine il giocatore ha ringraziato tutti e ha preso la decisione di andare alla costa orientale per cercare di vincere l’anello con i Nets che nella loro storia non hanno mai vinto un titolo Nba e non riescono a raggiungere le Finals dalla stagione 2002-03 quando furono sconfitti dai San Antonio Spurs per 4-2.

Durant, contratto da 4 anni a 164 milioni

Anche per lui un contratto di quattro anni, ma a 164 milioni di dollari nonostante il terribile infortunio al tendine d’Achille subito in gara 5 delle ultime Finals, perse contro i Toronto Raptors per 4-2, che molto probabilmente costringerà il classe ’88 a saltare gran parte della stagione se non tutta quanta, ma ovviamente per un campione come lui un rischio di questo genere andava fatto. Ora Durant, dopo l’operazione chirurgica, sta affrontando la convalescenza a New York dove in questi giorni ha pensato bene quale decisione prendere per il suo futuro, anche perché oltre a Brooklin, su di lui si erano fatte avanti concretamente i Minnesota Timberwolves e i New York Knicks, che hanno dovuto incassare a malincuore il no del giocatore e proprio i Knicks che a gennaio avevano disfatto la squadra proprio in previsione di acquistare sia Irving che Durant o almeno uno di loro, alla fine sono stati beffati proprio dai cugini dei Nets che stanno dall’altra parte dell’East River.

potrebbe interessarti ancheDurant porta Golden State alle semifinali, Gallinari eroico ma non basta ai Clippers

Ma lo sgarbo ai Knicks non dovrebbe finire qui, perché rumors di mercato danno a Brooklin anche l’acquisto del centro DeAndre Jordan che nelle prossime ore dovrebbe passare ai Nets per una squadra a questo punto che ha l’obbligo di provare a vincere il primo titolo della franchigia.

notizie sul temaNBA: I Clippers di Gallinari tentano il bis contro Golden StateAnalisi e voti di metà stagione delle 30 squadre NbaNBA, partite 27 novembre: vincono i Warriors, ancora ko per Houston e Cleveland
  •   
  •  
  •  
  •