Olimpia Milano: Bruno Cerella in partenza?

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

olimpia milano

Il mercato dell’Olimpia Milano si è chiuso già da diversi giorni. La società lombarda ha messo a segno diversi colpi in entrata: nuovi di pacca play e guardia titolari con Justin Theodore ed Andrew Goudelock; Vlado Micov torna in Italia dopo gli anni passati a Cantù; l’EA7 tornerà ad avere la classica guardia tiratrice con Dairis Bertans; per motivi diversi sono scommesse Patric Young e Cory Jefferson mentre Amath M’Baye dovrà fare il salto di qualità dopo l’ottima stagione passata con la maglia dell’Enel Brindisi. Essi si aggiungono ai confermati Awudu Abass, Simone Fontecchio, Davide Pascolo, Andrea Cinciarini, Kaleb Tarcewski, Zoran Dragic e Mantas Kalnietis. Coach Simone Pianigiani può contare su quattordici giocatori che possono essere titolari in qualsiasi squadra del campionato italiano ma ciò non significa vittoria automatica dello scudetto. L’ultima stagione dell’Olimpia Milano dovrebbe essere di lezione.

Olimpia Milano: addio a Bruno Cerella?

Chi potrebbe non far parte dell’Olimpia Milano della prossima stagione è Bruno Cerella. L’idolo dei tifosi biancorossi ha passato un’annata veramente tormentata. Dopo esser stato uno dei protagonisti dello scudetto ’15/’16 (splendida la sua serie di semifinale contro l’Umana Reyer Venezia), nella passata estate l’EA7 inizialmente scelse di non rinnovare il contratto dell’ex Teramo per poi tornare sui propri passi e far firmare all’italo-argentino un triennale. Peccato che coach Jasmin Repesa non ha mai dato minuti alla guardia, relegandolo sempre in tribuna o in panchina. Con tutti i nuovi acquisti messi a segno dall’Olimpia Milano si prospetta un’altra stagione molto simile all’ultima per Bruno Cerella. La partenza del classe 1986 sembra inevitabile e il ragazzo interessa a diverse squadre. La Grissin Bon Reggio Emilia si fionderebbe sul 30enne in caso di addio ad Amedeo Della Valle; Cerella interessa moltissimo anche alla Betaland Capo d’Orlando, alla Vanoli Cremona e alla Fortitudo Bologna. Ciò che è sicuro è che la permanenza del lottatore di Bahia Blanca all’Olimpia Milano sarebbe controproducente per entrambe le parti visto che il ragazzo non rientra nei piani di Simone Pianigiani.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •