Serie A basket mercato: Torino doppio colpo, Venezia campione chiude il roster e Milano deve sfoltire

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Uno-due, in un giovedì caldissimo la FIAT Torino piazza il doppio colpo portando in Piemonte Trevor Mbakwe e Andre Jones. Entra sempre più nel vivo il Serie A basket mercato, con l’ambiziosa compagine guidata da coach Luca Banchi che riporta in Italia il centro americano di passaporto nigeriano (quindi col prezioso status di Cotonou che non porta via visti agli extracomunitari) già ammirato nella stagione 2013-2014 alla Virtus Roma. Ventotto anni, stazza imponente nel pitturato dall’alto dei suoi 211 centimetri per 111 chilogrammi, Mbakwe è uscito dalla Marquette University facendosi poi notare nella sua stagione italiana viaggiando a una media da doppia-doppia (10.6 punti e 10.1 rimbalzi) che hanno attirato le attenzioni dei principali club europei. La stagione successiva è così passato nella Bundesliga tedesca col Bamberg che ha contribuito a portare alla vittoria dello scudetto (in panchina l’italiano Trinchieri) con 10.6 punti, 7.4 rimbalzi e 1.4 stoppate di media, facendosi poi attrarre dal ricco ingaggio offertogli dal Maccabi Tel Aviv (nella foto) dove non ha perso l’abitudine a vincere (Coppa d’Israele) e segnare (8.8). L’anno scorso invece ha militato in Russia con lo Zenit San Pietroburgo. Un’esperienza internazionale che Mbakwe metterà ora a disposizione dell’ambiziosa società gialloblù.

Ma la giornata di annunci torinesi è continuata con quello di Andre Jones, guardia statunitense classe 1990, anch’egli con un preziosissimo passaporto slovacco che lo rende pertanto comunitario. Uscito dalla Whinthorp University, ha esordito nella D-League di sviluppo con gli Erie BayHawks nel 2013 passando poi per la seconda parte di stagione in Finlandia ai BC Nokia viaggiando a 21.2 punti col 44,4% dalla lunga distanza. L’anno successivo il passaggio in Inghilterra coi New Castle Eagles con cui ha vinto il titolo nazionale e quindi un’annata fra il Vita Tiblisi in Georgia e l’Abejas in Messico. L’anno scorso ha giocato al Prievidza, in Slovacchia, dove è stato eletto MVP del torneo con 16 punti, 4.9 rimbalzi e 3.1 assist di media.

Chi invece ha già chiuso il roster 2017-2018 imprimendo un’accelerata alla Serie A basket mercato sono i campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia. L’ultima pedina che giocherà con lo scudetto sul petto sarà la guardia Dominique Johnson, l’anno scorso visto a Varese (in 19 partite 17.6 punti in 35′ di media), che completa un pacchetto stranieri che poggerà sui confermati Marquez Haynes, Michael Bramos, Julyan Stone, Hrvoje Peric e sui volti nuovi Mitchell Watt (americano centro ex Caserta) e soprattutto sull’ala lituana Gediminas Orelik. Quest’ultimo debutterà in Italia prelevato dai turchi del Banvit, che l’anno scorso ha trascinato alla vittoria della coppa nazionale e alla finale di Champions League nella Final Four persa contro i padroni di casa di Tenerife.

Altra mossa a sorpresa nel Serie A basket mercato l’ha messa a segno l’Olimpia Milano ingaggiando l’azzurro Marco Cusin con un contratto biennale. Il centro lascia così Avellino e, dopo aver flirtato con Virtus Bologna, Fortitudo ma soprattutto Brescia, si accasa alla corte di coach Simone Pianigiani che ora ha in roster 16 giocatori e dovrà necessariamente sfoltire la rosa con Bruno Cerella che, stando ai rumors di mercato, sarebbe in direzione Bologna sponda Fortitudo.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •