Virtus Bologna: preso Marcus Slaughter, obiettivo scudetto

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

virtus bologna

potrebbe interessarti ancheBasket Supercoppa A2: la Pompea parte col botto

La Virtus Bologna ha il suo nuovo centro titolare: Marcus Slaughter. A dare l’annuncio è stato l’agente del giocatore Misko Raznatovic tramite Twitter. Il pivot nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del Darussafaka e nell’ultima annata in Eurolega ha chiuso con 3.2 punti e 2.6 rimbalzi di media a partita. Marcus Slaughter è un giocatore molto verticale, bravo nel pick and roll e con una grande capacità di intimidazione in difesa; inoltre è esperto e nella propria carriera ha anche vestito la maglia di una squadrone come il Real Madrid. Il centro classe 1985 è un ottimo piano B dopo la rinuncia a Shane Lawal. L’ex Dinamo Sassari era la prima opzione ma viene da quasi due anni di inattività dopo due gravi infortuni ad inizio di entrambe le ultime stagioni. L’accordo tra le due parti era stato trovato ma il giocatore non ha superato le visite mediche e così a formazione neo-promossa in serie A ha dovuto rinunciarvi tramite questo comunicato stampa: “La Virtus Bologna comunica, a seguito delle verifiche a cui si è sottoposto in questi giorni Shane Lawal, di non ritenere il giocatore idoneo per le immediate necessità tecniche del club. Virtus Bologna ringrazia la Lawal per la disponibilità dimostrata e gli augura il miglior futuro professionale“.

potrebbe interessarti ancheBasket Serie A, Olimpia Milano: il programma completo delle amichevoli precampionato

Virtus Bologna: obiettivo scudetto

È inutile girarci intorno: la Virtus Bologna punta allo scudetto e la firma di Marcus Slaughter ne è l’ennesima testimonianza. La società ha costruito una squadra piena di talento ed esperta che potrebbe fare un po’ di fatica all’inizio essendo totalmente nuova, ma che se troverà la quadratura del cerchio diventerà senza ombra di dubbio una delle potenze del campionato. D’altronde il mercato delle V Nere è stato da cinque stelle extra-lusso e non è ancora finito visto che dovrebbe arrivare un’ala. Partiamo dal colpo più importante: l’ingaggio di Alessandro Gentile. L’ex capitano milanese viene da un’annata disgraziata ma l’ultima stagione non deve farci dimenticare che il figlio di Nando è uno dei più forti giocatori italiani in circolazione e potenzialmente è illegale per la serie A. La Virtus Bologna può anche contare su Pietro Aradori, uno che nell’ultima stagione ha segnato 15.9 punti di media con la maglia della Grissin Bon Reggio Emilia e che da  anni è uno dei punti fermi della nazionale italiana. Sul finire dell’anno scorso era arrivato anche Stefano Gentile, decisivo a fini della promozione e che sarà il play titolare del quintetto di coach Ramagli. Il mercato ha portato a Bologna un giocatore come Oliver Lafayette. L’ex Malaga torna in Italia dopo la vittoria dello scudetto ’15/’16 con la maglia dell’Olimpia Milano assieme ad Alessandro Gentile. Lafayette è un giocatore un po’ confusionario, che magari va un po’ in difficoltà se pressato alto ma è una sicurezza nei tiri decisivi. Oliver è il classico giocatore che negli Stati Uniti viene definito come “clutch” e i tifosi milanesi ne sanno qualcosa. Tutti i nuovi arrivi sono giocatori con esperienza in Eurolega e la Virtus Bologna avrà una sola gara a settimana, alla quale arriverà preparatissima e riposata. Inoltre raggiungerà i playoff senza aver disputato una stagione europea stancante. Per tutti questi motivi la Virtus Bologna è una seria candidata alla vittoria dello scudetto.

notizie sul temaBasket Serie A, Virtus Roma: il programma completo delle amichevoli precampionatoVirtus Roma, il calendario della stagione 2019-20: il debutto a Bologna contro la SegrafredoOlimpia Milano, il calendario della stagione 2019-20: si parte in trasferta contro Treviso
  •   
  •  
  •  
  •