Basket Serie A, Milano batte Trento e conquista lo scudetto n°28!

Pubblicato il autore: Mattia Dallaturca Segui

Olimpia Milano – Official Facebook

Milano sbanca per la prima volta in stagione la BLM Group Arena e lo fa nella partita più importante! L’Olimpia è entrata in campo con la voglia e la tenacia di vincere  lo Scudetto numero 28 della sua storia, terzo da quando Armani è diventato presidente, nonché sesto in carriera per il coach Simone Pianigiani.
L’EA7 ha sempre avuto in mano il pallino del gioco, in un match in cui Trento ha sempre dovuto rincorrere e in cui la differenza l’hanno fatta le triple segnate: 5 per i padroni di casa e ben 18 per gli ospiti.

Sintesi. Milano parte forte piazzando subito un parziale di 10-2. Dopo il timeout di Buscaglia Trento si rimette in carreggiata e risponde con un controparziale di 13-2, ma le triple di Jerrels e Kuzminskas chiudono il quarto sul 20-25.Il secondo quarto inizia come peggio non poteva per la Dolomiti Energia con un punto in 5 minuti e 6 palle perse; l’Olimpia trova la giusta alchimia in attacco e, grazie anche alle buone percentuali da 3 punti, piazza un break di 30-8. Sutton e Shields accorciano le distanza, ma alla pausa lunga il punteggio è di 33-48.
Le ‘Aquile’ provano a mettercela tutta per recuperare punti preziosi, arrivando fino al -7, ma le triple di Jerrels e Bertans mantengono 10 lunghezze di margine.
L’ultimo quarto è normale amministrazione da parte degli ospiti, i quali, grazie alle pessime percentuali di Trento dall’arco dei 6,75, si portano sul +15 a 6 minuti dalla fine, ipotecando, di fatto, lo scudetto.

potrebbe interessarti ancheBasket: Il superclassico va a Milano, una Sassari indomita cede all’ultimo respiro 106-107

Top&Flop. Negli sconfitti i migliori sono, tanto per cambiare, Sutton, Shields e l’instacabile Forray, autori rispettivamente di 15 punti e 5 rimbalzi il primo, 14 punti e 3 rimbalzi il secondo e 14 punti e 6 rimbalzi il terzo.
Il peggiore è stato Jorge Gutierrez, impreciso al tiro e disattento in difesa, ha permesso molti punti facili a Milano e si è rivelato un fattore in negativo.
Milano, invece, trionfa come squadra con ben 6 giocatori in doppia cifra, risultato di una buona circolazione di palla e di un’ottima mira dalla lunga distanza.
Sicuramente la giocata chiave in questa serie è stata la stoppata di Goudelock in Gara 5 su Sutton, che ha spento le ultime speranze scudetto di Trento.

potrebbe interessarti ancheBasket Serie A1, Olimpia Milano-Vanoli Cremona: streaming Eurosport Player e diretta tv oggi dalle 17.15

Ha vinto la squadra più forte e meglio attrezzata per questo tipo di situazioni. Per Trento è la seconda sconfitta in due anni, e, ancora una volta, si è fermata quando mancavano pochi passi al titolo, dimostrando, però, di vendere sempre cara la pelle e di non morire mai.
Onore agli sconfitti, ma soprattutto ai vincitori, i quali si riscattano dopo il clamoroso fallimento della stagione passata. Ora vedremo quali rinforzi porterà il mercato per cercare di colmare il gap che lo separa dalle altre squadre europee in Eurolega.

notizie sul temaBasket Eurolega, l’Olimpia Milano batte anche il Baskonia e sale in classificaOlimpia Milano-Efes Istanbul 81-80 (Video Highlights Eurolega Basket): tripla di James al 40′, turchi beffatiOlimpia Milano-Khimki streaming live e diretta TV Eurolega, oggi 24 ottobre 2018
  •   
  •  
  •  
  •