Dalla nascita al tetto del mondo, sempre insieme: i fratelli Charlo nella storia della Boxe

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

boxing-las-vegas-jermell-jermall-charlo_3471036
Vedere un figlio realizzarsi, raggiungere obbiettivi grandi, grandissimi, fino a diventare il numero uno al mondo in quello sport, amato e praticato fin da bambino, è una fortuna per pochi, figuriamoci due, gemelli.

Jermall e Jermell Charlo, ieri, 21 Maggio 2016, hanno scritto la storia.

Fratelli omozigoti, da qualche ora entrambi campioni del mondo superwelter. Jermall, il “maggiore” nato circa sessanta secondi prima, ha difeso e protetto la corona lbf, confermandosi numero uno, battendo ai punti (115-113, 116-112, 116-112)  il contendente al titolo Austine Trout.

Jermell, invece, ha conquistato il titolo in versione Wbc, rimasto senza nessun possessore in seguito al ritiro di Floyd Mayweather, superando a Las Vegas, il confronto con John Jackson, figlio del grande Julian, costretto ad arrendersi all’8° round, quando il neocampione ha sfoderato un potentissimo gancio sinistro, quello decisivo a chiudere i conti, mettendo fine al match.

potrebbe interessarti ancheBoxe, Fiordigiglio-Eggington diretta streaming DAZN oggi 19 settembre a Firenze

“Ci piace fare cose differenti, ma abbiamo identiche abilità e potenza. Abbiamo sempre pensato di essere entrambi dei vincenti e che un giorno saremmo entrati nella storia” dice Jermall, campione del mondo dallo scorso Settembre quando mise k.o. al terzo round Cornelius Bundrage, a cui fanno eco le parole del fratello Jermell : “Sì, abbiamo condiviso tutto e detto: “Voglio quello, andiamocelo a conquistare. Assieme””. Ci sono riusciti.

Visibilmente e comprensibilmente emozionati, al termine del match i due si sono stretti in un abbraccio che vale più di ogni parola, ognuno con le rispettive cinture, un modo anche per poterli differenziare.

Distinguerli sul ring risulta molto difficile, non meno di quanto possa esserlo fuori., praticamente identici. A complicare ulteriormente le cose ci hanno pensato i genitori, quando quel 19 Maggio del 1990, decisero di chiamarli Jermall e Jermell, all’apparenza l’unica differenza tra i due sta in una lettera, in una vocale.

potrebbe interessarti ancheDAZN gratuito 6 mesi per chi attiverà EOLO Super, promozione allettante

La realtà dei fatti invece racconta di due personalità molto distinte tra loro, uno, il primo ama la tranquillità, la tradizione, è più conservativo, vive in campagna, in Texas. Ha due grandi passioni, la corsa di cavalli e la musica soul degli anni ottanta. il secondo invece, Jermell, l’opposto. Amante del movimento, della vita frenetica di città, così come dell’Hip-Hop e dell’Nba, della quale è un grande tifoso.

Se è vero che loro, sono i primi gemelli a laurearsi campioni del mondo a detenere il titolo nello stesso momento e nella stessa categoria, è vero anche che nella storia si sono verifica gia situazioni analoghe a questa, tra fratelli. Nel 2003 ad esempio furono i fratelli Marquez, Juan Manuel e Rafael, a realizzare la doppietta con la conquista del titolo gallo e piuma.
Così come i Klitschko, Wladimir e Vitali, campioni dei massimi contemporaneamente fra il 2006 e il 2012.

Un record il loro, difficilmente eguagliabile, per molti impensabile, non per loro, gia consapevoli fin da bambini che avrebbero potuto scrivere pagine importanti, leggendarie di questo sport alla quale devono ancora tanto, possono dare tanto, vista la giovane età. Ventisei anni appena compiuti, proprio qualche ora prima di entrare di diritto nell’olimpo della Boxe, hanno deciso così, quest’anno hanno voluto regalarsi la storia, scriverla, condividendola l’uno con l’altro, come tutto del resto. Da sempre.

notizie sul temaWladimir Klitschko : ritorno sul ring il 13 aprile?Italia a tutto sport. O forse no?Boxe: il 14 dicembre a Roma Premio Gemma e “WBC Pesi Medi”
  •   
  •  
  •  
  •