‘World series of boxing’ al via dal 3 febbraio 2017

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui

gdra
Al via dal 3 febbraio 2017 la settima stagione delle “World series of boxing“, alla quale ritornerà a competere anche la compagine italiana “Italia Thunder”. Il team tricolore è stato inserita nel gruppo “Europa-Africa“, comprendente anche Morocco Atlas, France Team e British Lionhearts. I gruppi sono complessivamente tre: c’è anche quello americano, Argentina Condors, Cuba Dmanderos, Mexico Guerreros e Venezuela Caciques, e quello asiatico, Russia Boxing Team, China Dragons, Uzbek Tigers e Kazakhstan Arlans. Dal sito internet ufficiale della Fpi si apprende che “la Thunder, i cui pugili verranno svelati all’inizio del prossimo gennaio, esordirà il 10 febbraio in casa contro i British Lionhearts. Secondo match il 24, sempre in Italia, contro i Morocco Atlas. Terza e ultima giornata di andata il 10 marzo in trasferta contro la France Team, 24 Marzo viaggio in Gran Bretagna per il match contro i Lionhearts. 7 Aprile tasferta marocchina per il match contro i Morocco Atlas. Ultima giornata della regular season il 21 aprile, in Italia, contro la France Team. Per quanto rigarda i Play-offs, semifinali e finali, le cui date saranno comunicate in seguito, in caso di parità tra andata e ritorno (5-5) le seguenti categorie di peso varranno come Tie-Break: Quarti Supermassimi, Semifinali e Finali Mosca”. Intanto, Emanuele Renzini, attuale head coach delle Nazionali femminili Italia Boxing Team, è stato nominato anche capo allenatore della “Italia Thunder“. Due i collaboratori Maurizio Stecca e Gianfranco Rosi.
Sul sito web della Fpi si legge, inoltre, un approfondimento sul “Programma sperimentale della Riforma della Scuola“, realizzato dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con Coni, Cip Comitato italiano paralimpico, e tutte le federazioni, che riguarda gli “studenti-atleti” di tutte le discipline sportive. Questo programma attua quanto previsto dalla legge “Buona scuola“, in materia “di diritto allo studio degli studenti-atleti di alto livello iscritti negli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari del territorio nazionale”. Il ministero ha emanato il Decreto ministeriale 935 dell’11 dicembre 2015 “affinché le istituzioni scolastiche interessate possano prendere parte al programma sperimentale, mirato ad individuare un modello di formazione per sviluppare una didattica innovativa supportata dalle tecnologie digitali e relativa valutazione, dedicata a tutti gli studenti – atleti di alto livello, iscritti negli istituti secondari di secondo grado statali e paritari del territorio nazionale”.  Inoltre “il programma sperimentale ha come obiettivo il superamento delle criticità della formazione scolastica degli studenti-atleti, soprattutto riferibili alle difficoltà che questi incontrano nel frequentare regolarmente le lezioni scolastiche. La possibilità della sperimentazione si integra con l’esercizio dell’autonomia didattica, che precisa che le istituzioni scolastiche regolano i tempi dell’insegnamento e dello svolgimento delle singole discipline e attività nel modo più adeguato al tipo di studi e ai ritmi di apprendimento degli alunni. A tal fine le istituzioni scolastiche possono adottare tutte le forme di flessibilità che ritengono opportune”. Il ministero “propone agli istituti secondari di secondo grado, con studenti-atleti di alto livello di redigere un piano formativo presonalizzato, approvato dal Consiglio di classe, individuando un docente referente del progetto, tutor scolastico, e un referente di progetto esterno, tutor sportivo, segnalato dal relativo organismo sportivo, dalla federazione sportiva o dalle discipline sportive associate o Lega professionistica di riferimento. Le scuole interessate potranno presentare richiesta di ammissione alla sperimentazione, seguendo le metodologie di seguito riportate, e le domande pervenute saranno sottoposte all’approvazione dell’apposita commissione ministeriale”.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •